Home / #scoprisicilia / Musei e parchi archeologici aperti a natale e capodanno
Teatro Massimo di Palermo
Teatro Massimo di Palermo

Musei e parchi archeologici aperti a natale e capodanno

Diversamente da quanto accadrà in altre città d’Italia, il neoeletto assessore regionali ai beni culturali Vittorio Sgarbi ha annunciato, grazie all’accordo con i sindacati, l’apertura dei musei e dei parchi archeologici durante i giorni festivi di Natale e Capodanno.

Spiega l’assessore che in controtendenza rispetto a quanto si pensa comunemente: “i musei vanno aperti proprio quando è maggiore il flusso dei visitatori”. Sulla basi di un’intesa raggiunta con i sindaci, saranno bilanciati da un lato gli interessi dei lavoratori a non vedersi impegnati durante i giorni festivi, dall’altro gli interessi dei turisti che potranno visitare il patrimonio culturale siciliano proprio in quei giorni.

22497337_10210091930043501_40128633_oInoltre, secondo l’assessore regionale, l’apertura dei musei e dei parchi archeologici durante le festività dovrebbe essere una regola ricorrente ogni anno. Per tale ragione, per contrastare le politiche di chiusura, come probabilmente avverrà a Torino, ma non solo, l’assessore insieme ad un gruppo di volontari del gruppo “Rinascimento”, si offrirà nella notte di capodanno per far da guida ai visitatori dei musei piemontesi. Anche se sorgono dubbi su come ciò potrà avvenire, vista la probabile chiusura materiale dei beni artistici. Inoltre al fine di valorizzare il ruolo dei custodi nei musei e l’importanza del loro rapporto con i turisti, l’assessore regionale annuncia di volersi ergere a promotore di una campagna per l’istituzione della “Giornata nazionale dei custodi”.

Riguardo Salvatore Casarrubea

Salvatore Casarrubea
Classe '94, diplomato al Liceo Classico, attualmente frequento la facoltà di Giurisprudenza. Mail: salvocasarrubea@gmail.com

Leggi anche

teatro greco siracusa

Siracusa, città teatro

Tre sono le nuove produzioni, 48 le repliche tra il 9 maggio e il 6 luglio, oltre 100 gli attori che si esibiranno nella cavea del Teatro Greco di Siracusa, due gli eventi unici: il primo luglio Luca Zingaretti legge La Sirena dal racconto Lighea di Giuseppe Tomasi di Lampedusa, il 25 luglio il concerto di Ludovico Einaudi. Nella Stagione dell’Inda non solo teatro perché il 20 giugno è in programma Agon, il processo simulato che vedrà salire sul banco degli imputati Elena di Troia.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *