Home / #OltreUnipa / Mostra internazionale ornitologica a Bagheria
12031390_163811847293710_4554950681244908917_o

Mostra internazionale ornitologica a Bagheria

Una settimana intensa quella che a Bagheria si è svolta all’insegna della passione per l’ornitologia.

Da lunedì 2 a domenica 8 novembre, ha avuto luogo la sesta edizione della mostra ornitologica internazionale della Conca d’Oro, organizzata dall’Associazione Ornitologica Trinacria Onlus con il patrocinio dell’amministrazione comunale ed il contributo dell’associazione ornitologica bagherese. La mostra è stata autorizzata ed inserita nel calendario delle mostre ornitologiche internazionali della COM (Confederation ornitologique mondial) e della FOI (Federazione orticoltori italiani).

Quello dell’ornitologia è un campo che, seppur non sempre riceve l’attenzione che meriterebbe, sta registrando una continua crescita in termini numerici fra i suoi appassionati e si mostra di anno in anno come una realtà sempre più viva e forte, anche grazie all’esistenza di comunità coese e partecipi.

La mostra, che ha reso Bagheria una città di ritrovo internazionale nell’ambito ornitologico, ha contato sulla partecipazione di allevatori provenienti da varie parti d’Europa, giunti per esporre i loro esemplari e portare a casa il primo posto per la propria categoria. Soprattutto, ha accomunato i convenuti il piacere di ritrovarsi con altri allevatori che condividono la loro stessa aspirazione, avendo in questa occasione l’opportunità di cogliere il frutto del proprio lavoro.

In totale, sono stati esposti più di 3.000 canarini, 500 pappagalli, cardellini mutati, ma anche uccelli esotici ed ibridi da accoppiamenti di varie specie. Per l’occasione è stato presentato anche il famoso canarino inglese con la testa ciuffata, i canarini Malinois ed esemplari mutati che nel corso tempo hanno subito una modifica del patrimonio genetico.

In questa ‘competizione’, si è distinto un giovane informatore medico che alleva canarini di colore e cardellini mayor mutati e che, con grande entusiasmo, da anni partecipa a varie mostre arrivando ad ottenere anche molti alti riconoscimenti. Rino Bancheri, trentenne di Delia (un piccolo paese in provincia di Caltanissetta), ha conquistato il primo posto nella categoria degli ibridi con un ibrido di cardellino per canarina con un punteggio totale di 91. Come racconta Rino: “Quest’anno ho ottenuto già ottimi risultati in altre mostre come la mostra di Caltanissetta e di Paternò. A giorni partirò per la mostra di Reggio Emilia che viene considerata una delle più importanti al mondo. Oltre a Reggio, quest’anno parteciperò a qualche altra mostra come ad Agrigento e Gela”. Sulle sue vittorie, aggiunge: “Lo scorso anno ho vinto tantissime mostre nazionali, internazionali e ho vinto anche il campionato interregionale Sicilia e Calabria. Sempre lo scorso anno, ho vinto il trofeo Vaginelli che è un trofeo che l’associazione di cui faccio parte (Associazione Ornitologica Nissena) consegna al socio che, nel corso della stagione mostre, si distingue con il maggior numero di piazzamenti”.

Per informazioni è possibile visitare il sito www.aot-pa.it Italia

 

Riguardo Miryam Lo Dato

Miryam Lo Dato
Laureata in Lettere presso l'Università degli Studi di Palermo, specializzata in Filologia Moderna e Italianistica.

Leggi anche

settimana della prevenzione

Settimana della prevenzione, a novembre 40 punti di incontro in tutta l’Isola

Al via la settimana della prevenzione, un progetto che partirà il 25 novembre per intervenire sulla conoscenza delle malattie sessualmente trasmissibili e promuoverne la prevenzione. Su iniziativa dell'assessorato per la salute le aziende sanitarie metteranno a disposizione dei cittadini, fino al primo dicembre, 40 punti di incontro in tutta l'Isola dove saranno svolte attività di informazione, di consulenza medica e psicologica e screening gratuiti.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *