Home / #CampusLife / Migliorare se stessi nel mondo globalizzato: AIESEC Palermo apre la selezione per nuovi membri
Migliorare se stessi nel mondo globalizzato: AIESEC Palermo apre la selezione per nuovi membri

Migliorare se stessi nel mondo globalizzato: AIESEC Palermo apre la selezione per nuovi membri

Migliorare se stessi nel mondo globalizzato: AIESEC Palermo apre la selezione per nuovi membri

AIESEC Palermo, fino al 15 ottobre, terrà eventi informativi e sessioni di selezione tra gli studenti ai fini di ampliare il proprio staff e offrire l’opportunità di svolgere stage o scambi interculturali all’estero. Chi vorrà entrare all’interno di AIESEC verrà prima sottoposto ad un’intervista e successivamente dovrà compiere una settimana di prova così da avere una piccola esperienza concreta del lavoro associativo. Alla fine della settimana di prova i candidati saranno valutati e il 23 ottobre si saprà chi entrerà a far parte dell’associazione.

“Association Internationale des Etudiants en Sciences Economiques et Commerciales”, questo il nome completo dell’associazione, ma che cos’è davvero? AIESEC è un’organizzazione no profit, fondata nel 1948 da 6 studenti di 6 diverse nazioni, con l’intento di favorire la conoscenza e la collaborazione dei popoli. L’associazione oggi è cresciuta in modo considerevole ed è ancora  gestita da studenti. Conta la sua presenza in 127 Paesi ed offre diverse opportunità di crescita internazionale per i giovani tra i 18 e i 30 anni.

Migliorare se stessi nel mondo globalizzato: AIESEC Palermo apre la selezione per nuovi membri

Si può partire come volontario in progetti di impatto sociale in Russia, Brasile o Polonia per circa 6 settimane al costo di 250 euro finalizzati a coprire i costi organizzativi e l’alloggio. Si può partecipare a stage lavorativi retribuiti all’estero in start up o aziende partner di AIESEC per una durata che oscilla tra i 3 ai 12 mesi al costo di 350 euro.

AIESEC si pone come obbiettivo quello di formare i leader del futuro accompagnandoli e migliorandoli nel loro percorso, a tal fine le selezioni sono volte anche a trovare nuovi membri per lo staff territoriale. Potranno così mettersi alla prova, migliorare le proprie qualità, imparare a fare squadra.

Noi crediamo nei giovani perché siamo noi il futuro” afferma la vicepresidente di AIESEC Palermo Flavia Silvia Conoscenti, “e cerchiamo di far sviluppare loro delle qualità e delle competenze che solo studiando non potranno mai acquisire. Alla fine il mondo del lavoro cerca persone qualificate ma che abbiano quelle che vengono chiamate soft skills cioè: capacità di gestire un team o lavoro in esso, gestione del tempo, capacità di saper parlare in pubblico, capacità di trovare soluzioni ai problemi in modo veloce ed efficacie, tutte cose che l’università non fornisce. Penso che sia una grande opportunità per noi giovani studenti anche perché abbiamo contatti con molte imprese e siamo partner di PwC, Microsoft, ONU e abbiamo ottenuto riconoscimenti dalla UE ”.

Migliorare se stessi nel mondo globalizzato: AIESEC Palermo apre la selezione per nuovi membri

Per iscriversi si può andare su www.aiesec.it/join per poi ricevere tutte le informazioni sugli appuntamenti in maniera diretta e tempestiva. Infatti se qualcuno dovesse avere problemi ad andare agli eventi informativi, basta iscriversi su www.aiesec.it/join e sarà direttamente contattato dall’associazione per prenotare l’appuntamento negli orari che gli sono più congeniali. E’ possibile anche recarsi all’ufficio di AIESEC Palermo situato all’ Università degli studi di Palermo – Ed 13 Ex Facoltà di Economia – Accanto Aula Colletti. Per maggiori informazioni consigliamo di visionare il sito http://www.aiesec.it/

Riguardo Giorgio Mineo

Giorgio Mineo
Nato a Palermo, 21 anni, studente di Giurisprudenza. Sono appassionato di giornalismo e politica. Il mio ispiratore è Enrico Berlinguer.

Leggi anche

Alberto angela Unipa

Laurea ad honorem ad Alberto Angela. La Lectio Magistralis

Un’iniziativa di grande successo, tenutasi nel Complesso Monumentale dello Steri, che ha visto esclusi i tantissimi studenti accorsi nelle prime ore della mattina. Un evento a ingresso libero che in realtà ha ospitato le cariche accademiche e la stampa escludendo i tanti giovani, veri e accorati ammiratori del noto divulgatore.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *