Home / #ErsuCultura / Martedì 14 maggio 2019, Unipa conferisce laurea honoris causa ad Alberto Angela
Alberto Angela in una foto postata sul suo profilo ufficiale Facebook
Alberto Angela in una foto postata sul suo profilo ufficiale Facebook

Martedì 14 maggio 2019, Unipa conferisce laurea honoris causa ad Alberto Angela

Martedì 14 maggio 2019, alle ore 11.00, presso la sala delle Capriate del Complesso monumentale dello Steri (piazza Marina, 61), il rettore dell’Università degli Studi di Palermo,  Fabrizio Micari, conferirà la laurea honoris causa in “Comunicazione del patrimonio culturale” ad Alberto Angela, paleontologo, naturalista, divulgatore scientifico e scrittore.

Il programma prevede i saluti di: Fabrizio Micari, rettore dell’Università degli Studi di Palermo, Girolamo Cusimano, presidente della Scuola delle Scienze Umane e del Patrimonio culturale, Michele Cometa, direttore del dipartimento Culture e Società.

Seguirà la Lettura della motivazione svolta da Salvatore Vaccaro, Coordinatore del Consiglio dei Corsi di studi in Scienze della Comunicazione. Quindi la Laudatio eseguita da Serena Marcenò, docente di Filosofia Politica. Si conclude con la Lectio magistralis di Alberto Angela.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

Riguardo dario.matranga

dario.matranga
Dario Matranga, classe '65 palermitano, è il direttore responsabile del giornale IoStudio fondato 2005 . Giornalista professionista, è anche capo Ufficio Stampa dell'Ersu da maggio 2000. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche e radiofoniche e ha lavorato in uffici stampa nazionali e internazionali per organizzazioni giovanili e sindacali. E' impegnato anche nel mondo dell'associazionismo sindacale. La mail a cui potete scrivergli è ufficiostampa@ersupalermo.gov.it oppure dario.matranga65@gmail.com

Leggi anche

la Copia_Allegato1_RAP-S.p.A._Brochure-info-sulla-raccolta-differenziata

Raccolta differenziata dei rifiuti. Il direttore dell’Ersu scrive agli studenti ospiti delle residenze universitarie

La lettera del direttore ERSU sul nuovo sistema di raccolta differenziata

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *