Home / #Mondo / L’UNESCO cerca giovani volontari siciliani
unesco

L’UNESCO cerca giovani volontari siciliani

L’Associazione Comitato Giovani della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO, bandisce un avviso pubblico, per titoli e colloquio, per 10 soci regionali. I candidati, cittadini italiani o cittadini UE residenti in Italia, di età compresa tra i 20 e i 35 anni, dovranno essere in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore e/o universitario ed essersi distinti per merito in ambito scolastico e/o accademico e/o professionale, nei campi dell’educazione, della scienza e della cultura.

I giovani soci regionali selezionati infatti, dieci per ciascuna delle venti regioni italiane, andranno ad affiancare il Rappresentante Regionale dell’Associazione nel processo di strutturazione dell’organizzazione a livello locale, nella pianificazione e nella programmazione delle attività ad essa connesse e negli obiettivi del Comitato.
Costituirà ulteriore titolo preferenziale la conoscenza di base del mandato dell’UNESCO ed esperienzepregresse nell’ambito del sistema delle Nazioni Unite (attività di ricerca e di studio, volontariato, tirocini, stage).
Completano il profilo affidabilità, senso di responsabilità, forte motivazione, ottima predisposizione a lavorare in gruppo, buona conoscenza di una o più lingue straniere (inglese/francese), buona conoscenza del proprio territorio sotto il profilo storico-artistico-culturale.
Le domande, corredate di curriculum vitae e lettera motivazionale (in formato PDF) e fototessera (informato JPEG), dovranno essere inoltrate entro e non oltre le ore 12.00 del giorno 20 luglio 2015, a mezzo posta elettronica all’indirizzo: giovaniunesco.sicilia@gmail.com.

Contatto unico tramite il quale ricevere informazioni è l’indirizzo: giovaniunesco.sicilia@gmail.com
La posizione è di volontariato e non prevede compensi e/o rimborsi. Può più che altro rappresentarsi come una buona esperienza sia culturale che lavorativa da inserire nel proprio curriculum se un domani si volesse provare a collaborare con l’UNESCO.

Riguardo Cristina Ciulla

Cristina Ciulla
Studentessa della facoltà di legge dell'Università degli studi di Palermo, redattrice per IostudioNews e per Masterlex.it, anno '94.

Leggi anche

Acqua Passata_new1 copia

ACQUA PASSATA¿: L’ARTE PER I DIRITTI UMANI MARTEDÍ 1 OTTOBRE ALLE 19 IN PIAZZA DEL PARLAMENTO

IL PRESIDENTE DELLA FONDAZIONE FEDERICO II GIANFRANCO MICCICHÈ E IL DIRETTORE, PATRIZIA MONTEROSSO RICORDANO LE VITTIME DELLA TRAGEDIA DEL 3 OTTOBRE 2013 E I DICIOTTOMILA MIGRANTI MORTI, DA QUEL GIORNO, NEL MEDITERRANEO.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *