Home / #DopoLaurea / L’INPS torna ad assumere: bandito concorso per 967 consulenti di protezione sociale
concorso inps

L’INPS torna ad assumere: bandito concorso per 967 consulenti di protezione sociale

Dopo il concorso bandito lo scorso anno, l’Istituto Nazionale Previdenza Sociale, meglio conosciuto come INPS, ha bandito un nuovo concorso per l’assunzione di 967 consulenti di protezione sociale.

È stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale il 27 aprile 2018 il bando di concorso per l’assunzione di 967 di consulenti di protezione sociale, area C, posizione economica C1.  Il concorso è rivolto ai laureati magistrali nelle seguenti discipline: finanza (LM-16 o 19/S), ingegneria gestionale (LM-31 o 34/S), relazioni internazionali (LM-52 o 60/S), scienze dell’economia (LM-56 o 64/S), scienze della politica (LM-62 o 70/S), scienze delle pubbliche amministrazioni (LM-63 o 71/S), scienze economiche per l’ambiente e la cultura (LM-76 o 83/S), scienze economico-aziendali (LM-77 o 84/S), scienze per la cooperazione allo sviluppo (LM-81 o 88/S), scienze statistiche (LM-82), metodi per l’analisi valutativa dei sistemi complessi (48/S), statistica demografica e sociale (90/S), statistica economica finanziaria ed attuariale (91/S), statistica per la ricerca sperimentale (92/S), scienze statistiche attuariali e finanziarie (LM-83), servizio sociale e politiche sociali (LM-87), programmazione e gestione delle politiche e dei servizi sociali (57/S), sociologia e ricerca sociale (LM-88), sociologia (89/S), metodi per la ricerca empirica nelle scienze sociali (49/S), studi europei (LM-90 o 99/S), giurisprudenza (LMG-01 o 22/S), teoria e tecniche della normazione e dell’informazione giuridica (102/S) ovvero diploma di laurea (DL) secondo il «vecchio ordinamento» corrispondente ad una delle predette lauree magistrali ai sensi del decreto 9 luglio 2009 del Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca.

Il concorso prevede due prove scritte ed una orale su argomenti di economia e diritto. Se le domande di partecipazione saranno più di diecimila, sarà fatta una preselezione consistente in quesiti a risposta multipla, di carattere psicoattitudinale, logica, lingua inglese, competenze informatiche, cultura generale.

A differenza del concorso bandito lo scorso anno, la conoscenza della lingua inglese non è vincolante, ma chi è in possesso di una certificazione di livello B2 o C1 otterrà un punteggio aggiuntivo (rispettivamente 5 e 8 punti). Inoltre, come si legge nell’articolo 9 del bando, è previsto un punteggio da 3 a 9 punti per le votazioni di laurea magistrale da 101 a 110 e lode. Possedere un master di secondo livello in discipline attinenti dà diritto a 4 punti, mentre chi è in possesso di un dottorato di ricerca ben 8 punti.

Le domande vanno inviate entro il 28 maggio 2018 in via telematica mediante la specifica applicazione disponibile sul sito internet dell’Inps, utilizzando il Pin Inps, tramite il Sistema pubblico di identità digitale (Spid) o la Carta nazionale dei servizi (Cns).

Per poter visionare il bando nella sua interezza, si rimanda al sito ufficiale dell’Inps.

Riguardo Valeria Cannizzaro

Valeria Cannizzaro
Sono nata a Palermo nel 1992. Sono laureata in lingue, ho un master in Global Marketing e uno in Business Administration. Sono appassionata di eventi culturali, di libri e di cinema.

Check Also

joe-petrosino-1

“The Black Hand”, lo scrittore americano Stephan Talty, martedì 17 luglio a Palermo, incontra la stampa italiana. E il 19 luglio, a Palazzo dei Normanni, riceverà il premio “Joe Petrosino Sicilia”

Lo scrittore e giornalista statunitense Stephan Talty, martedì 17 luglio a Palermo, incontra la stampa italiana. Il 19 luglio, a Palazzo dei Normanni, riceverà il premio “Joe Petrosino Sicilia”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *