Home / #OltreUnipa / Liberate ad Isola delle Femmine Angela e Simonetta, due tartarughe per ricordare due bambine uccise dalla mafia
tartarughe1

Liberate ad Isola delle Femmine Angela e Simonetta, due tartarughe per ricordare due bambine uccise dalla mafia

Il 21 marzo è la giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti di tutte le mafie. In occasione di questa ricorrenza, nell’area marina protetta di Isola delle Femmine-Capo Gallo sono state liberate due tartarughe caretta caretta, di cinque e sei anni. All’evento hanno partecipato tanti cittadini e alcuni alunni della scuola Francesco Riso di Isola delle Femmine.

L’iniziativa“, spiegano gli organizzatori, “ha l’obiettivo di tenere alta l’attenzione sull’area marina protetta nonché sulla salvaguardia delle Caretta Caretta“. Le due tartarughe sono state chiamate Angela e Simonetta, due nomi simbolici scelti da Gianfranco Zanna, responsabile regionale di Legambiente per ricordare due vittime di mafia. Non è stata una scelta casuale. Angela Tallito era una bambina di appena un anno, uccisa davanti la porta di casa a Montelepre, il 7 settembre 1945, durante un attentato contro il militante socialista Giovanni Spiga. Un aggressione che sarebbe stata attribuita a Salvatore Giuliano e nella quale rimasero feriti altri bambini. Simonetta Lamberti era invece una bambina di 11 anni, uccisa dalla camorra, nel salernitano, a Cava dei Tirreni, in un attentato contro il padre giudice avvenuto nel 1981.

tartarughe3Abbiamo scelto questa giornata per ricordare due giovani vite spezzate dalle mafie, per non dimenticare mai nomi e fatti. Abbiamo scelto di liberare le due tartarughe il primo giorno di primavera per la speranza”, ha dichiarato Gianfranco Zanna, presidente regionale di Legambiente Sicilia, che ha anche ringraziato l’Istituto Zooprofilattico della Sicilia per il lavoro che svolge per il recupero delle tartarughe marine. “Abbiamo voluto liberare Angela e Simonetta nell’Area Marina Protetta di Capo Gallo e Isola delle Femmine, perché vogliamo far rinascere quest’area protetta”, ha aggiunto Gianfranco Zanna, “che rappresenta una straordinaria opportunità per questo territorio”.

tartarugaI due esemplari di tartaruga sono stati salvati a Siracusa dopo essere state colpite involontariamente da alcuni pescatori. Dopo essere state curate dall’Istituto Zooprofilattico di Palermo, sono tornate in mare davanti gli occhi curiosi di tanti bambini. All’evento hanno partecipato diversi esponenti del circolo locale di Legambiente – Naturalmente, fra cui Paolo Arena, e l’associazione Jacques Cousteau Diving Club.​

 

Riguardo Eliseo Davì

Eliseo Davì
Ho scritto un romanzo storico, "Societas", edito da BookSprint Edizioni. Sono Direttore del blog di informazione online "Il giornale di Isola" e ho collaborato con "L'ora". E nel frattempo studio, frequentando la facoltà di Giurisprudenza di Palermo.

Leggi anche

giornata_incontinenza_giu2019_POSTER_def

Sanità. Incontinenza disagio sociale: nuove terapie, tecniche, protocolli di prevenzione, dati economico-sanitari. L’AIDOP organizza un convegno venerdì 28 giugno 2019 a Palermo

Palermo, 26 giugno 2019 . Venerdì 28 giugno, alle ore 16,30, presso Villa Magnisi (via …

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *