Home / #unamarinadilibri / L’educazione è il tema di riflessione di Una marina di libri
19096227_1428810427186854_820063113_o

L’educazione è il tema di riflessione di Una marina di libri

Una marina di libri lancia per la prima volta il tema dell’educazione come unico tema di riflessione, dando una speciale attenzione al bambino e ai genitori, attraverso dei laboratori ed eventi curati dalla libreria Dudi, per tutti i giorni del festival.

Laboratori creativi ogni giorno all’orto botanico: presso Viale della fantasia, all’orto botanico, si é svolto il laboratorio “libri illeggibili”, a cura della dottoressa Michela Dezzani, che ha spiegato​ l’obiettivo di attirare l’attenzione del bambino al libro prima ancora di saper leggere. Libri illeggibili significa proprio che il libro prima di tutto è un oggetto il cui testo è fatto di materiali, sensazioni tattili, dimensioni e forme, con i quali il bambino si confronta.

Il laboratorio ha avuto la partecipazione di tanti bambini e genitori che si sono divertiti a costruire insieme dei libri con forme e colori diversi. Un successo che è continuato anche durante il laboratorio  Musica Mi, al quale hanno partecipato tanti genitori insieme ai loro bambini di diverse fasce d’età in un canto corale, dove non si usavano né strumenti, né giocattoli, ma soltanto lo sguardo, il corpo e il movimento;  un canto senza parole – ha spiegato la curatrice dell’evento Gabriella Sampognaro, Audiation Institute – chiedendo ai genitori di lasciare liberi i loro bambini e di condividere questo momento magico con loro.

Riguardo Nourhene Ben Belgacem

Check Also

bombe

A Una marina di libri la Palermo dei bombardamenti della Seconda guerra mondiale – VIDEO

Tra i numerosi eventi legati a Una marina di libri, si inserisce la presentazione del libro dei due studiosi ed esperti di storia Samuel Romeo e Wilfried Rothier "Bombardamenti su Palermo - Un racconto per Immagini".

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *