Home / #ErsuCultura / Le serve di Jean Genet al Teatro Biondo
dsc_0692

Le serve di Jean Genet al Teatro Biondo

 

«Uno straordinario esempio di continuo ribaltamento fra essere e apparire, fra immaginario e realtà», con queste parole Jean-Paul Sartre descriveva ” Le serve ” (Les bonnes) di Jean Genet, l’autore francese che con il suo teatro ha indubbiamente rivoluzionato la forma stessa della tragedia moderna.

A seguire le foto della prima dello spettacolo al Teatro Biondo di Palermo svoltasi il 25 novembre. Uno spettacolo noir diretto da Giovanni Anfuso con le magistrali Anna Bonaiuto, Manuela Mandracchia e Vanessa Gravina. Le repliche fino a domenica 4 dicembre.

Prossimo Precedente

teatro biondo le serve di genet

  dsc_0551

 

dsc_0553

dsc_0557

dsc_0558

dsc_0564

dsc_0571

dsc_0572

dsc_0574

dsc_0578

dsc_0579

dsc_0592

dsc_0596

 

  dsc_0603

dsc_0607

dsc_0612

dsc_0623

 
dsc_0632

dsc_0633

dsc_0634

dsc_0638

dsc_0642

dsc_0643

dsc_0644

dsc_0646

dsc_0647

dsc_0649

dsc_0652

dsc_0656

dsc_0657

dsc_0658

dsc_0663

dsc_0671

dsc_0678

dsc_0684

dsc_0688

dsc_0699

Prossimo Precedente

Riguardo Emanuela Chinnici

Check Also

foto Bepi Garsia

San Valentino con la rassegna Play Piano Play al Brass Group

Per le “Musiche del nostro tempo”, giovedì 14 febbraio alle ore 21.00 al Real Teatro Santa Cecilia, si esibirà Bepi Garsia in concerto con “Plays the music of Pino Marcucci & ...”. Un San Valentino all’insegna della musica da sentire e da vivere quella proposta dalla Fondazione the Brass Group per la nuova rassegna "Play Piano Play", che riprende il titolo di un famoso album dell’artista Erroll Garner. E' un programma quanto mai affascinante, originale negli adattamenti e in buona parte anche inedito quello proposto nel recital del pianista Bepi Garsia; il repertorio da lui preparato, infatti, disegna un emozionante viaggio che parte da temi poco frequentati, e per la prima volta eseguiti a Palermo, scritti dal compositore romano Pino Marcucci e, toccando la celebre "Rapsodia in blu" di George Gershwin, nella rara versione per solo piano, giunge fino a Debussy.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *