Home / #scoprisicilia / Le bellezze di San Vito, tra mare, sole e concerti: da Alvaro Soler a Giusy Ferreri
Le bellezze di San Vito

Le bellezze di San Vito, tra mare, sole e concerti: da Alvaro Soler a Giusy Ferreri

Dopo un anno intenso di lavoro, studio e fatica, finalmente è giunto il momento del relax. Ora che anche la sessione estiva degli esami universitari sta per concludersi, tutti potremo finalmente andare in vacanza. C’è chi va al mare, chi in montagna, chi in giro per le metropoli europee, e ancora chi rimane ogni sera con gli amici di sempre. Per chi ha voglia di mare, sole, feste, concerti, eventi culturali e nuovi incontri, il posto giusto è San Vito Lo Capo.

Le bellezze di San VitoPiccolo borgo marinaro ai piedi del Monte Monaco, in provincia di Trapani. Il borgo è situato sul litorale costiero che dal Monte Cofano va alla Riserva dello Zingaro. Rinomata località turistica e fiore all’occhiello della nostra Sicilia, a circa due ore di auto da Palermo. Ambita meta per la sua spiaggia bianchissima lambita dal mare cristallino e per i paesaggi incontaminati circostanti, paese ricco di eventi culturali, mostre, documentari, concerti e locali notturni.

La lunga spiaggia di San Vito è completamente libera, tre chilometri di finissima sabbia bianca splendente che abbraccia lo splendido mare.

Un consiglio utile a memoria dei vostri diritti: spesso troverete, fin dalla mattina presto, diverse sedie e ombrelloni senza anima viva di alcune ditte balneari posizionate in riva al mare, oppure potrà capitare che le stesse ditte vi chiedano di spostarvi perché quella è zona “loro” come si suole dire. Beh non ascoltateli ! La spiaggia è libera, potrete mettervi dove volete e nessuna ditta balneare potrà impedirvelo perché è un vostro diritto quindi non indietreggiate e segnalate ai vigili urbani eventuali abusi e occupazione della spiaggia. Queste ditte hanno solo il permesso di affittare sedie e ombrelloni su richiesta dell’eventuale cliente e non sono autorizzati ad occupare preventivamente i migliori posti in spiaggia.

Le bellezze di San Vito

Suggestivo non è solo il mare ma anche l’intero paese, in particolare il centro storico che si sviluppa attorno al Santuario, costruito intorno al 1450. Nella piazza principale potrete trovare di tutto, negozi, ristoranti, gelaterie ecc. Soprattutto sul lungo corso che collega la spiaggia alla piazza, si sviluppa la vita turistica del paese, con tantissimi locali nonché i migliori ristoranti di cuscus e gelaterie pronte a servire  il famoso “Caldo Freddo”. Quest’ultimo è una particolare pietanza trapanese: in un piccolo lemmo, recipiente di terracotta smaltata dove si prepara il cuscus alla trapanese, si inserisce un morbido biscotto (o pan di spagna) imbevuto di liquore (rum), tanto gelato a vostra scelte, abbondante panna e infine un altro strato di pan di spagna . Il composto è poi ricoperto da caldo cioccolato fondente fuso. Dall’unione di questi ingredienti, caldi e freddi, il caldo freddo origina il suo nome.

Dal 19 al 24 luglio si terrà il “Siciliambiente Documentary Film Festival”. Una grande manifestazione sui temi della sostenibilità, della responsabilità ambientale e dei diritti umani affrontati tramite proiezioni, dibattiti, incontri con registi, mostre fotografiche, workshop e numerose iniziative collaterali. Dal 7 Luglio all’1 settembre continua il consueto appuntamento annuale con “Libri Autori e Bouganville”. Nella piccola stradina del centro storico, a fianco del Santuario, molti scrittori e giornalisti del nostro tempo si raccontano e presentano le loro opere.

Le bellezze di San VitoLe interviste, realizzate dal giornalista e scrittore Giacomo Pilati, si trasformano spesso in una lunga chiacchierata tra i protagonisti e gli spettatori e si concludono qualche volta con degustazioni di prodotti locali. La manifestazione ha ospitato in passato giornalisti come Aldo Cazzullo, Marcello Sorgi ed il presidente dell’Autorità nazionale anticorruzione Raffaele Cantone, mentre quest’anno segnaliamo la presenza di Catena Fiorello.

Dal 16 al 25 settembre si terrà come ogni anno l’importantissimo “Cous Cous Fest”. Una gara tra chef che giungono da tutto il mondo per preparare la loro “versione” del cuscus . Un appuntamento ormai strettamente legato a San Vito Lo Capo, nato nel 1998 attorno ad un semplice piatto della cucina mediterranea con la voglia di far crescere l’integrazione tra i popoli.

Le bellezze di San Vito

Riguardo ai concerti, San Vito Lo Capo ospiterà Alvaro Soler sabato 17 settembre, reduce da un anno di successi, cinque volte vincitore del disco di platino, vincitore del Coca-Cola Summer Festival e del premio RTL per la canzone dell’estate nonché neo giudice di X-Factor. Lunedì 19 settembre salirà sul palco di piazza Santuario Annalisa, la cantautrice lanciata da Amici di Maria De Filippi nel 2011, cantando i brani tratti dal suo ultimo album di inediti “Se avessi un cuore” oltre ai brani più amati del suo repertorio. Martedì 20 settembre sarà il momento di Luca Carboni, con il suo tour Pop up tour 2016 che prende il nome dall’ultimo album dell’artista pop italiano, già certificato disco d’oro per la super hit Luca lo stesso. Mercoledì 21 settembre sarà il turno di  Edoardo Bennato. Il cantautore napoletano porterà a San Vito Lo Capo il suo ultimo album di inediti: Pronti a salpare. Infine giovedì 22 settembre chiuderà la stagione Giusy Ferreri.

Riguardo Giorgio Mineo

Giorgio Mineo
Nato a Palermo, 21 anni, studente di Giurisprudenza. Sono appassionato di giornalismo e politica. Il mio ispiratore è Enrico Berlinguer.

Leggi anche

giornate-fai-2019

Alla scoperta dei tesori italiani con le “Giornate FAI di Primavera”

Il FAI (Fondo Ambiente Italiano) ha annunciato i luoghi aperti al pubblico durante la 27esima edizione delle "Giornate FAI di Primavera" in programma sabato 23 e domenica 24 marzo 2019. Oltre mille i siti artistici e naturali da visitare.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *