Home / #CampusLife / Laurea honoris causa al fisico Boncinelli
Foto tratta da unipa.it
Foto tratta da unipa.it

Laurea honoris causa al fisico Boncinelli

È uno degli esempi più eccelsi del superamento delle cosiddette due culture. È uno scienziato non settoriale (fisico, biologo, matematico) che si interroga sul significato complessivo delle ricerche scientifiche contemporanee e ha la non comune capacità di sapere spiegare ai non addetti ai lavori ciò che accade nei laboratori dei centri più specialistici. Questa la motivazione con cui l’Università di Palermo ha conferito  la Laurea Magistrale honoris causa in “Scienze Filosofiche” al fisico e genetista Edoardo Boncinelli.

Foto tratta da wikipedia.org
Foto tratta da wikipedia.org

Alla cerimonia, avvenuta nella sala Magna del Rettorato di Palazzo Chiaramonte Steri  alla quale Boncinelli ha tenuto una Lectio magistralis su “Il sorriso” , hanno partecipato il rettore Università degli Studi di Palermo Fabrizio Micari, il presidente della Scuola delle Scienze Umane e Patrimonio culturale, Girolamo CusimanoLeonardo Samonà, Direttore del Dipartimento di Scienze Umanistiche e la Laudatio di Franco Lo Piparo, ordinario di Filosofia del linguaggio.
È uno scienziato-filosofo, alla stregua di Galileo, Newton o Darwin. Riproduce in questo il modo di fare filosofia nella Grecia antica dove matematica e osservazioni naturalistiche erano praticate come momenti insostituibili della ricerca filosofica sul senso del mondo.
Boncinelli è autore di svariati libri e vincitore, nel 2006  con L’anima della tecnica, del premio letterario Merck Serono, riconoscimento dedicato a saggi e romanzi che sviluppano un confronto ed un intreccio tra scienza e letteratura, con l’obiettivo di stimolare un interesse per la cultura scientifica rendendo accessibile anche ai meno esperti.

Riguardo Giorgia La Marca

Leggi anche

Alberto angela Unipa

Laurea ad honorem ad Alberto Angela. La Lectio Magistralis

Un’iniziativa di grande successo, tenutasi nel Complesso Monumentale dello Steri, che ha visto esclusi i tantissimi studenti accorsi nelle prime ore della mattina. Un evento a ingresso libero che in realtà ha ospitato le cariche accademiche e la stampa escludendo i tanti giovani, veri e accorati ammiratori del noto divulgatore.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *