Home / #ErsuCultura / L’Aeolian Vocal Ensemble vola a Riga
WhatsApp Image 2019-04-02 at 18.43.20

L’Aeolian Vocal Ensemble vola a Riga

L’AEOLIAN Vocal Ensemble è in partenza per la Lettonia, dove parteciperà come unico coro italiano alla prestigiosa manifestazione internazionale Riga Sings International Choir Competition, che si svolgerà dall’1 al 5 maggio.

L’Aeolian Vocal Ensemble è nato da un’idea di Monica Faja. Il suo nome è molto noto negli ambienti musicali della Città e non solo. Monica, insieme alle sorelle Flora e Roberta, tutte musiciste e cantanti, sono infatti virtuose figlie del compianto Maestro Angelo Faja, flautista e direttore d’orchestra di fama internazionale che è stato per vent’anni maestro preparatore dell’Orchestra Giovanile Italiana. Le tre artiste sono inoltre nipoti del Maestro Norino Buogo, illustre docente di Solfeggio e Teoria Musicale, colonna del Conservatorio Scarlatti di Palermo, e che è stato anche lui per molti anni Direttore di Coro.

Monica, pensando a come i suoi studenti potessero approcciarsi attivamente alla musica anche fuori dalla scuola, ha costituito, richiamando un gruppo di ex allieve, un coro di voci bianche tutto al femminile. Le componenti del gruppo sono poco più di 30, principalmente tra i 14 e i 24 anni, tutte provenienti dall’esperienza del Coro di Voci Bianche della Scuola “A. Pecoraro” di Palermo. Il repertorio scelto, senza preclusione di genere, epoca, lingua e nazionalità, pone una particolare attenzione al Classico Contemporaneo (Erika Budai, Rupert Lang, Eric Whitacre, Fabio Alberti, Karl Jenkins, Susanne Lindmark, John Rutter; David L. Brunner; John Hatfield; Loreena McKennitt;…) evidenziando una ricerca approfondita sulle nuove tendenze musicali in fatto di coralità, senza tralasciare il doveroso aggancio con il repertorio tradizionale (Vivaldi, Bach, Pachelbell, Purcell, Strauss). Non mancano i brani arrangiati e riorganizzati dal gruppo in funzione del coro. ll repertorio alterna brani a cappella con altri con accompagnamento pianistico e percussioni, curato rispettivamente dai maestri Rosalba Coniglio e percussioni Gaspare Renna, i quali accompagneranno il coro nella trasferta lettone. Durante l’esibizione il coro intreccia il suo canto con particolari movimenti scenici appositamente studiati dalla formazione,guidata dalla coreografa Sabrina Piazza. La combinazione di movimenti simbiotici alle armonie, ritmi e vocalità dà vita ad una autentica esperienza musicale sia per gli artisti che per gli spettatori. regalando un’esperienza a tutto tondo, diversa dalla stereotipata staticità delle formazioni corali. L’insieme di tutte queste caratteristiche rende l’‘”Aeolian Vocal Ensemble” l’unico coro femminile di questi tipo presente in Sicilia. 

L’Aeolian ha partecipato ad una masterclass con la professoressa lituana Emira Dervinyte ed è stata scelta per una masterclass in direzione corale e pratiche performative sotto la guida di Stojan Kuret. Vi è, all’attivo, una collaborazione col docente di composizione alla Royal Academy Gary Carpenter, con cui l’AEolian ha composto un brano , “Under the Greenwood tree”, che verrà eseguito durante l’esibizione a Riga.

Dal debutto, avvenuto nell’ottobre 2014 a Palermo nel prestigioso Palazzo Alliata di Villafranca, svariati sono stati i concerti, le manifestazioni e le collaborazioni con le Istituzioni Musicali e Culturali del Territorio (Amici della Musica, Ars Nova, Ensemble Strumentale Cordes et Vent, Galleria Bobez Arte, Amici dei Musei Siciliani, Dimore Storiche, Circolo Margherita Termini Imerese, Auditorium, Accademia Cantori Nuovi). Alcuni concerti dell’AEOLIAN Vocal Ensemble sono stati inseriti nel circuito del World Choral Day 2014 e 2015. Il Coro si è esibito sempre in luoghi di grande rilevanza musicale e artistica, come testimoniano i concerti presso l’Atrio Monumentale di Palazzo delle Aquile (Amici della Musica 2014 e 2015; “Notte Bianca delle Donne” 2017); le Chiese di S. Cataldo (Amici dei Musei Siciliani 2015), la Magione, il SS. Salvatore (Amici dei Musei Siciliani 2016; “L’ultima notte della Badessa” Settimana delle Culture 2017); Chiesa della Gancia (GanciART 2017); S.Saverio (rassegna “Experimenta Musicae” ARS Nova); S. Eugenio Papa (Natale 2016; Settimana Europea a Palermo 2017); Parco di Villa Castelnuovo (Amici dei Musei Siciliani/Dimore Storiche 2015); Palazzo Chiaramonte-Steri (Radio 2 Caterpillar “M’illumino di Meno” – UniPa 2016 ), Teatro “al Massimo” (Uni-Pegaso 2016); Villa Lampedusa (“Together…FOR…US!” 2016); Fontana di Piazza Pretoria (WWF N.O./Comune di Palermo “HOUR EARTH 2017”); Teatro Orione (Premio Internazionale “Universo Donna 2017”- Accademia di Sicilia); Palazzo Butera per la II Stagione Concertistica “Città di Bagheria” organizzata dall’Associazione Bequadro (2018). Per “Polifonie d’ARTE” il Coro si è esibito presso la Real Fonderia alla Cala in uno spettacolo inusuale: durante la performance le pittrici Cristina Patti e Maricetta Crisanti hanno dipinto su tela dal vivo, facendosi ispirare dalle evoluzioni musicali e visive del Coro AEOLIAN.

Recentemente l’ensemble si è esibito nella prestigiosa Sala degli Stemmi del teatro massimo di Palermo. Tra le recenti vittorie ha trionfato al primo posto dei festival di categoria a Caccamo, al Premio Benedetto Albanese, alla competizione organizzata dal Comune di Palermo. Ha partecipato al Torneo Internazionale di musica di Torino. L’Aeolian Vocal ensemble fa parte di Feni Arco, la Federazione Nazionale Italiana Associazioni Regionali Corali e di A.R.S. Cori, la associazione regionale cori siciliani.

L’Area Cultura del Comune di Palermo ha riconosciuto il valore indiscutibile dell’ensemble. Ha riconosciuto il suo apporto innovativo al mondo della coralità <<in quanto aggiunge, alle normali performances vocali, la realizzazione di azioni corali all’interno di uno “spazio scenico”. Le giovani coriste vengono coinvolte in un percorso formativo che non si ferma allo studio attento della vocalità, ma che si completa attraverso l’espressione ritmico-corporea per una formazione più ampia e con performances di grande impatto emotivo.>> Da queste conclusioni è derivato un importante sostegno, non solo morale ma anche economico, da parte delle istituzioni locali, come la GESAP, la pesidenza dell’ARS e l’Inner Wheel Igea Palermo. Anche il Sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, ha dichiarato il suo appoggio ed il suo entusiasmo per l’imminente esibizione di un orgoglio palermitano su un palco così importante e di rilievo internazionale.

Riguardo Giorgio Masi

Giorgio Masi
Nato a Palermo, ha conseguito la laurea in Musicologia al D.A.M.S. di Bologna. Tornato nella città natale, si interessa agli eventi culturali e musicali.

Leggi anche

SMOda 2017.1

Torna SMODA. Appuntamento sabato 14 settembre al Palazzo delle Poste a Palermo

Stanno per arrivare gli Alieni, manca poco… A 50 anni dal primo piede sulla Luna …

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *