Home / #EatSicily / La sagra delle nocciole a Polizzi Generosa: tradizione e balli internazionali
Il carro siciliano. Foto di Cristina Ciulla
Il carro siciliano. Foto di Cristina Ciulla

La sagra delle nocciole a Polizzi Generosa: tradizione e balli internazionali

Locandina-Sagra-Nocciole-2016
Locandina Sagra delle Nocciole 2016

Si chiude la 59esima sagra delle nocciole a Polizzi Generosa, tenutasi nei giorni 18, 19, 20 e 21 agosto 2016. Quest’anno la sagra ha avuto molto successo ed ha attirato turisti da tutto il mondo: il paese è stato allestito con bancarelle, dolci tipici e tanto altro.

Ma ciò che più ha caratterizzato la sagra è stata la tipica sfilata polizzana, con i tre grandi carri siciliani trainati dai cavalli: dalla “ricostruzione” delle antiche famiglie sovrane, con gli abiti tipici medievali, al lancio delle bandiere, all’orchestra ed ai balli tipici siciliani. I carri, come ogni anno, lanciavano al pubblico il consueto pacchetto di nocciole, prodotto tipico di Polizzi. Insieme alle nocciole, si potevano degustare altri prodotti tipici locali: panini con salsiccia, scottadito, stigghiola, il “fagiolo badda” cotto come da tradizione polizzana, ricotta, formaggi e la “cudduruna”, impasto di pizza fritto con il sale o con lo zucchero, il tutto nelle ricostruzioni degli antichi locali commerciali. Nella piazza infatti sono stati allestiti dei banchetti con le palme e con gli antichi forni a legna, essenziali per la cottura delle tipiche focacce.

 

Il lancio della bandiera. Foto di Cristina Ciulla
Il lancio delle bandiere. Foto di Cristina Ciulla

 

I balli, che non si sono fermati fino a tarda notte, hanno offerto uno spettacolo internazionale: gruppi folk provenienti da tutto il mondo (Macedonia, Georgia, Perù, Italia, ecc) hanno ballato le tradizioni del proprio paese nella piazza di Polizzi, al belvedere. Ad occupare la scena sono stati però i ragazzi del paese che hanno coinvolto tutti nelle danze tipiche siciliane, come la contradanza o la tarantella, accompagnati da una mini orchestra con tanto di piffero siciliano e tamburello. I giovani polizzani non si sono fermati fino all’alba, concludendo al meglio una giornata di gioia e di tradizione non solo siciliana.

IMG-20160822-WA0016
Balli tradizionali di Polizzi. Foto di Cristina Ciulla

 

Riguardo Cristina Ciulla

Cristina Ciulla
Studentessa della facoltà di legge dell'Università degli studi di Palermo, redattrice per IostudioNews e per Masterlex.it, anno '94.

Leggi anche

Arancina’s day: fra gusto e tradizione

La lista delle arancine più buone di Palermo. C'è solo l'imbarazzo della scelta. Con carne, al burro, ai formaggi, vegetariana, al salmone, con la salsiccia e persino al cioccolato, sono tanti i gusti tra cui poter scegliere e da gustare in compagnia o da soli.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *