Home / #ErsuCultura / Italiani bocciati, più del 50% non ha letto un libro.
libro
www.radio24.ilsole24ore.com

Italiani bocciati, più del 50% non ha letto un libro.

Il ritratto che esce fuori all’indomani della pubblicazione dell’indagine Istat sulla “lettura in Italia nel 2015″ è quello di un paese che legge pochissimo, quasi niente. 

Secondo i dati  Istat, difatti,  solo circa 24 milioni, pari al 42%, sono gli italiani che hanno letto almeno un libro nell’arco dei 12 mesi, mentre la maggioranza, circa il 60 %, non ne ha letto neanche uno.
L’insieme dei “non lettori” è composto in misura prevalente da persone con un basso livello di istruzione. Inoltre, l’incidenza è maggiore nelle regioni del Mezzogiorno, nei piccoli comuni, tra gli uomini e tra coloro che hanno ridotte disponibilità di reddito.

Al Sud meno di una persona su tre, ossia il 28,8%, ha letto almeno un libro nell’arco del 2015, mentre nelle isole questo numero sale al 33,1% ed è superiore alla percentuale registrata nel 2014 che era del 31,1%. Il primato negativo nella graduatoria regionale spetta comunque a Campania (71%) e Puglia (70,2%), che presentano quote superiori ai due terzi dei residenti.

Sono le donne a leggere di più degli uomini: le lettrici sono il 48,6% contro il 35% dei lettori maschi. In assoluto, il pubblico più affezionato alla lettura è rappresentato dalle ragazze tra i 15 e i 24 anni, che hanno letto almeno un libro in oltre il 60% dei casi. Le lettrici scendono sotto il 50% dopo i 60 anni mentre per i maschi di tutte le classi di età la quota è sempre inferiore a tale valore.

Per quanto riguarda la spesa, è pari a 3.339 milioni di euro e 5.278 milioni di euro la quota riservata dalle famiglie rispettivamente a libri e giornali, stampa e articoli di cancelleria. Ovvero lo 0,4% e lo 0,6% della loro spesa totale.

Riguardo Angelo Casano

Angelo Casano
Nato a Pantelleria il 12-11-1991, studente presso il corso di laurea in medicina e chirurgia dove ha ricoperto la carica di rappresentante del corso di studi. Scrive anche per il blog www.agorapnl.it e www.infouni.it

Leggi anche

qNNTOvZr

Il Quartetto Werther a Palermo per gli Amici della Musica

L’Associazione Siciliana Amici della Musica prosegue la sua stagione concertistica con un appuntamento che vede protagonista un giovane quartetto italiano. Lunedì 3 febbraio alle 17.15, sul palcoscenico del Politeama Garibaldi di Palermo, si esibirà il Quartetto Werther, formazione composta da Misia Jannoni Sebastianini al violino, Martina Santarone alla viola, Simone Chiominto al violoncello e Antonino Fiumara al pianoforte. Il programma prevede alcune raffinate pagine del repertorio cameristico, come l'opera 16 di Beethoven, di cui si commemora il 250°anniversario; il quartetto op 47 di Schumann e infine di Aron Copland il quartetto per pianoforte e archi, scritto dal compositore statunitense nel 1950.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *