Home / #Mondo / Invidiato da chi ama viaggiare: Gunnar Garfors, 198 paesi visitati in 10 anni
garfors.com
garfors.com

Invidiato da chi ama viaggiare: Gunnar Garfors, 198 paesi visitati in 10 anni

Articolo tradotto dall’ingelse – garfors.com

Gunnar Garfors è un consulente nell’ambito dei nuovi media con lavoro full-time, ma a soli 37 anni ha visitato già 198 paesi negli ultimi 10 anni, riuscendo a mantenere il suo lavoro a tempo pieno.

Una passione o un’ossessione? Difficile rispondere a questa domanda, certo è che in un giorno è riuscito a mettere piede in ben 19 paesi europei, come racconta nel suo libro appena pubblicato sulle sue incredibili avventure in giro per il mondo. “Abbiamo fatto e stabilito un record mondiale. – commenta Gunnar –  Certo non molto tempo in ogni paese, purtroppo. Stesso problema quando visitammo 5 continenti in un giorno, il tempo era poco”.

Gunnar afferma che le difficoltà le ha avute, ma non scoraggia gli amanti dei viaggi, affermando che anche con poche disponibilità economiche si può viaggiare, basta pianificare per tempo ed essere sempre sorridenti e positivi perché questo permette di trovare ospitalità e aiuto.

antartica  foto: garfors.com
antartica
foto: garfors.com

Ma come si può viaggiare tanto avendo un lavoro a tempo pieno sulle spalle?

In Norvegia, dove lavora, vi sono 5 settimane di ferie annuali più 2 settimane di vacanze nazionali, ma non è solo questo il tempo che dedica ai viaggi (infatti visitare tutti i 198 paesi non sarebbe stato matematicamente possibile).

Gunnar afferma che si può viaggiare anche nei weekend, ed in un anno ve ne sono 52 di weekend, “negli anni più pieni ho viaggiato per più di 30 weekend”.

Altro tempo l’ha recuperato dal lavoro rifiutando la paga degli straordinari e sfruttando queste ore per prolungare il tempo libero nel weekend o, ancora, prenotando aerei che viaggiano la domenica notte e dormendo in aereo per essere pronti la mattina, dopo una breve doccia a casa, a riprendere il lavoro quotidiano. Si risparmia altro tempo e denaro portandosi solo bagagli a mano così da evitare la coda per l’imbarco del bagaglio e l’attesa per il ritiro.

Altri consigli che Gunnar dà a chi vuole viaggiare molto e risparmiare sono:

– prenotare con molto tempo di anticipo il viaggio tramite internet così da prendere il tutto a minor costo.

prenotare una vancanza “extra” all’interno della vacanza stessa. Devi spostarti da un paese all’altro per tornare a casa? Prenota il trasporto qualche giorno prima così che anziché aspettare in aeroporto hai il tempo di visitare un altro paese.

anziché prendere voli diretti, prendili con scali e resta qualche giorno in ogni paese dove si fa scalo in modo da visitare stati diversi.

 

Caracas. Foto: garfors.com
Caracas.
Foto: garfors.com

– Potrebbe essere una sorpresa per voi, ma il mondo è rotondo! Viaggia intorno al posto di andare avanti e indietro. Se dovete andare in un altro continente per lavoro o in vacanza, si può anche continuare a viaggiare in tutto il mondo per vedere alcuni posti nuovi. Potrebbe essere necessario prendere qualche giorno in più dal lavoro, ma si arriva a vedere paesi e luoghi molto lontani senza usare troppo tempo della vacanza in viaggio. Ci sono un sacco di compagnie aeree low cost in molti paesi, in modo da poter viaggiare in tutto il mondo prenotando prima ed ad un costo relativamente basso con voli di sola andata.

 

Nauru’s Our Airline

Foto: garfors.com

Viaggia in treno, autobus o nave anziché in aereo così che puoi fermarti in ogni stato che attraversi ed esplorarlo (passarci soltanto non conta come visita).

Studia la mappa del posto in anticipo, spesso ci sono vari stati nelle vicinanze visitabili con gite di un giorno.

– Non essere una pecora! Viaggia in luoghi insoliti, evita le code, voli affollati, biglietti costosi, al alberghi al completo e di incontrare il vostro vicino di casa antipatico al ristorante.

Iscriviti ai programmi per viaggiatori frequenti così da accumulare miglia e ricevere biglietti gratis.

Mantieni due passaporti, molti paesi lo permettono finchè si dimostra che ne hai la necessità perchè viaggio molto e per lungo tempo, ciò ti consente di viaggiare mentre attendi l’applicazione di un visto su un passaporto o di richiedere un visto per un paese su un passaporto ed il visto per un altro sull’altro così da dimezzare i tempi burocratici necessari.

Richiedi i visti per i paesi vicini a dove si vuole andare. Ciò è quasi sempre più veloce ed economico. Considerando che l’applicazione da un’ambasciata in Europa o in Nord America può richiedere settimane o addirittura mesi, ci vogliono raramente più di 24 ore se si visita l’ambasciata in un paese vicino. E, come bonus, i costi tendono ad essere più bassi.

– Porta sempre con te un sacco di foto formato tessera di se stessi per i visti. Questo vi farà risparmiare tempo e denaro quando fai “shopping” di visti.

Galleria foto dei viaggi di Garfors

Riguardo Giuseppe Palazzotto

Studente in Ingegneria Informatica, Laurea Magistrale. E' stato rappresentante degli studenti presso la Scuola Politecnica ed il Consiglio di corso di studi. E' tra i fondatori del blog www.lalapa.it Nel sociale svolge attività con il Rotaract Club Palermo Agorà. E' stato giocatore a livello agonistico di scacchi ed ora nel tempo libero svolge attività riconosciuta dal Coni e dalla Federazione come istruttore ed arbitro.

Leggi anche

Acqua Passata_new1 copia

ACQUA PASSATA¿: L’ARTE PER I DIRITTI UMANI MARTEDÍ 1 OTTOBRE ALLE 19 IN PIAZZA DEL PARLAMENTO

IL PRESIDENTE DELLA FONDAZIONE FEDERICO II GIANFRANCO MICCICHÈ E IL DIRETTORE, PATRIZIA MONTEROSSO RICORDANO LE VITTIME DELLA TRAGEDIA DEL 3 OTTOBRE 2013 E I DICIOTTOMILA MIGRANTI MORTI, DA QUEL GIORNO, NEL MEDITERRANEO.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *