Home / #ErsuCultura / Il Teatro Biondo di Palermo lancia la “Open card”
open card

Il Teatro Biondo di Palermo lancia la “Open card”

In occasione delle festività di Natale 2016 e Capodanno, il Teatro Biondo di Palermo lancia una promozione vantaggiosa e originale, che consente di avvicinarsi al teatro o di regalare un’emozione con la libertà di scegliere gli spettacoli e i giorni di rappresentazione.

La nuova “Open card” è, infatti, un abbonamento valido per 10 ingressi, da scegliere liberamente tra gli spettacoli in programma nella Sala Grande e nella Sala Strehler, in qualunque giorno della settimana, secondo la disponibilità dei posti. La card costa 144 euro per gli adulti e 77 euro per gli under 25, l’equivalente di un abbonamento 2017 a nove spettacoli a prezzo ridotto; può essere ceduta o utilizzata da più persone per uno stesso spettacolo (per la card under 25 deve essere rispettato il requisito dell’età); i posti saranno assegnati al botteghino prima dello spettacolo tra quelli disponibili tra platea, palchi e galleria.

L’“Open card” è il modo più semplice e libero per vivere il teatro, per coinvolgere gli amici o per fare un regalo intelligente e originale.

Il 2017 sarà un anno pieno di spettacoli interessanti molti dei quali a firma siciliana come Almanacco Siciliano di Roberto Alaimo e Tre di coppie, di Franco Maresco su testi di Franco Scaldati, l’Assassina di Franco Scaldati; con spettacoli di Shakespeare come Macbeth o TRIOLOvsCLESSIDA, e poi, in un elenco non esaustivo, Antigone, La Scuola con Silvio Orlando, Bianco su Bianco, l’opera di Mozart il Flauto Magico realizzata dall’Orchestra di Piazza Vittorio, un orchestra multietnica che proporrà una versione senza dubbio inedita dell’opera.

La card è in vendita al Botteghino e all’Ufficio promozione del Teatro Biondo oppure on line su www.vivaticket.it.

Informazioni al numero 091 7434301 o sul sito www.teatrobiondo.it.

Riguardo Andrea Cannizzaro

Andrea Cannizzaro
Nato il 29 luglio 1994 a Palermo dove frequento il corso di studi in Giurisprudenza. La mia mail è andreacannizzaro94@gmail.com

Leggi anche

WhatsApp Image 2019-04-02 at 18.43.20

L’Aeolian Vocal Ensemble vola a Riga

L'AEOLIAN Vocal Ensemble è in partenza per la Lettonia, dove parteciperà come unico coro italiano alla prestigiosa manifestazione internazionale Riga Sings International Choir Competition, che si svolgerà dall'1 al 5 maggio. L'Aeolian Vocal Ensemble è nato da un'idea di Monica Faja. Il suo nome è molto noto negli ambienti musicali della Città ed anche al di fuori di essa. Monica, insieme alle altrettanto celebri sorelle Flora e Roberta, tutte musiciste e cantanti, sono infatti virtuose figlie del compianto Maestro Angelo Faja, flautista e direttore d’orchestra di fama internazionale che è stato per vent’anni maestro preparatore dell'Orchestra Giovanile Italiana. Le tre artiste sono inoltre nipoti del Maestro Norino Buogo, illustre docente di Solfeggio e Teoria Musicale, colonna del Conservatorio Scarlatti di Palermo, e che è stato anche lui per molti anni Direttore di Coro. Monica, pensando a come i suoi studenti potessero approcciarsi attivamente alla musica anche fuori dalla scuola, ha costituito, richiamando un gruppo di ex allieve, un coro di voci bianche tutto al femminile. Le componenti del gruppo sono poco più di 30, principalmente tra i 14 e i 24 anni, tutte provenienti dall’esperienza del Coro di Voci Bianche della Scuola “A. Pecoraro” di Palermo. Il repertorio scelto, senza preclusione di genere, epoca, lingua e nazionalità, pone una particolare attenzione al Classico Contemporaneo (Erika Budai, Rupert Lang, Eric Whitacre, Fabio Alberti, Karl Jenkins, Susanne Lindmark, John Rutter; David L. Brunner; John Hatfield; Loreena McKennitt;…) evidenziando una ricerca approfondita sulle nuove tendenze musicali in fatto di coralità, senza tralasciare il doveroso aggancio con il repertorio tradizionale (Vivaldi, Bach, Pachelbell, Purcell, Strauss). Non mancano i brani arrangiati e riorganizzati dal gruppo in funzione del coro. ll repertorio alterna brani a cappella con altri con accompagnamento pianistico e percussioni, curato rispettivamente dai maestri Rosalba Coniglio e percussioni Gaspare Renna, i quali accompagneranno il coro nella trasferta lettone. Durante l’esibizione il coro intreccia il suo canto con particolari movimenti scenici appositamente studiati dalla formazione,guidata dalla coreografa Sabrina Piazza. La combinazione di movimenti simbiotici alle armonie, ritmi e vocalità dà vita ad una autentica esperienza musicale sia per gli artisti che per gli spettatori. regalando un’esperienza a tutto tondo, diversa dalla stereotipata staticità delle formazioni corali. L'insieme di tutte queste caratteristiche rende l''”Aeolian Vocal Ensemble” l’unico coro femminile di questi tipo presente in Sicilia.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *