Home / #CampusLife / Il presidente Alberto Firenze vara la Consulta studentesca Ersu
diritto allo studio
ph. Angelo Casano

Il presidente Alberto Firenze vara la Consulta studentesca Ersu

Alle ore 18.00, in una affollata Sala Schembri della Residenza Santi Romano, il presidente dell’Ersu Palermo, Alberto Firenze, ha incontrato le associazioni studentesche per fare il punto sulla situazione relativa all’erogazione dei servizi e dei benefici agli studenti universitari.

Firenze ha aperto la riunione tratteggiando un quadro dell’attuale status quo dell’ente, dei processi di riforma sia regionale sia nazionale come lo Student Act. Infine, ringraziando gli studenti per l’attenzione mostrata sul tema del diritto allo studio espressa in varie forme nei giorni precedenti, ha chiosato: “L’idea di oggi è che questo luogo di incontro possa diventare qualcosa di più concreto e cioè una Consulta permanente al fine di potere sostituire la momentanea assenza dei rappresentanti degli studenti in seno al Consiglio d’Amministrazione a causa della mancanza del numero legale”.

Successivamente è iniziato il confronto che è girato attorno a parecchi temi, dalla gestione dell’ente per arrivare alla risoluzione di alcuni quesiti su problemi particolari passando per la questione della vigenza degli organi e la problematica della gestione della tassa sul diritto allo studio. L’incontro è stato anche l’occasione per raccogliere delle proposte da parte degli intervenuti come quella della creazione di un bando ad hoc per gli studenti dislessici e quella della creazione di chat di comunicazione a mezzo di social network e altre forme multimediali.

Circa la decadenza degli organi sono stati avanzati dagli studenti dei dubbi circa la differenza di situazioni tra l’ente catanese e quello palermitano in cui gli studenti accusano che non ci sarebbe stata una proroga delle cariche elettive. Il presidente dell’Ersu Palermo ha ribattuto richiamando la lettera che lui stesso aveva scritto alla Regione per chiedere la proroga della carica elettiva degli studenti anche in considerazione del loro tardivo insediamento che ne aveva limitato temporalmente il mandato.

Inoltre, si è discusso – trovando identità di vedute – della necessità di convocazione della commissione regionale per il diritto allo studio “che – ha annunciato Alberto Firenze – si riunirà nei prossimi giorni proprio su sollecitazione dell’Ersu Palermo” .

Cambiando argomento e parlando di flussi finanziari verso l’Ersu  è stato poi citato l’esempio emiliano dove il pagamento della tassa regionale per il diritto allo studio avviene nei confronti dell’ente regionale e non dell’università, accorciando la filiera.

Alcuni presenti hanno anche presentato dei problemi individuali ai quali ha dato soluzione il direttore dell’Ersu, Ernesto Bruno; tante erano le questioni riguardanti i casi di idonei non vincitori o di ritardi nei pagamenti a causa di impedimenti burocratici non collegati all’amministrazione dell’Ersu “come – hanno notato alcuni studenti – il fatto che l’Università non versa subito tutta la tassa incassata per il diritto allo studio e che la Regione a sua volta non versa tempestivamente i fondi che provengono dal Miur; fondi in entrambe i casi destinati esclusivamente al pagamento delle borse di studio”.

Riguardo Andrea Cannizzaro

Andrea Cannizzaro
Nato il 29 luglio 1994 a Palermo dove frequento il corso di studi in Giurisprudenza. La mia mail è andreacannizzaro94@gmail.com

Check Also

mastermasv2

Master in wine business UNIPA, ancora tempo per le iscrizioni

Il Master - promosso dal Dipartimento SEAS dell’Università di Palermo e coordinato da Sebastiano Torcivia - giunge alla 15a edizione. Negli anni ha formato più di 150 corsisti, molti dei quali ricoprono ruoli determinanti in aziende - vitivinicole e del settore agroalimentare - del panorama regionale e nazionale.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *