Home / #Ambiente / Il 2016 è l’anno nazionale dei Cammini
https://www.facebook.com/Distretto-Rurale-di-Qualita-Sicani
https://www.facebook.com/Distretto-Rurale-di-Qualita-Sicani

Il 2016 è l’anno nazionale dei Cammini

Lo ha proclamato ufficialmente il Ministro Dario Franceschini, accogliendo la precisa richiesta della Rete dei CamminiUna grande occasione di riscoperta dell’Italia non presente nelle guide turistiche.

I trekking e i cammini non sono viaggi, sono esperienze di vita sempre più in voga, e creano le basi concrete per un sistema di turismo sostenibile destinato a diventare il sistema turistico base del nostro Paese.

Il 2016 rappresenterà, dunque, il punto di svolta per il turismo italiano: non più vacanze concentrate solo nelle città d’arte, ma una valorizzazione dell’intero territorio della penisola, che racchiude in sé perle di bellezza ancora poco conosciute.

Stato, Regioni, Comuni, Enti locali, pubblico e privato si riuniscono per la prima volta per valorizzare quei 6600 chilometri di cammini naturalistici, religiosi, culturali e spirituali che attraversano l’intero Paese.

Ecobnb, Community dedicata al turismo sostenibile in Europa, ha stilato una classifica degli itinerari italiani più apprezzati:

1. Alla Scoperta del Monte Nerone e della natura delle Marche, tra il silenzio dei boschi, lo scorrere dell’acqua dei torrenti e affascinanti borghi.

2. 14 chilometri lungo il gelido fiume Orfento, nel cuore del Parco Nazionale della Majella.

3. Via Francigena da Pont Saint Martin a Ivrea: una delle prime tappe italiane del pellegrinaggio della via Francigena, tra boschi e castelli medievali.

4. Le ricchezze storiche e culturali dell’Umbria nel verde delle sue dolci colline in questo itinerario da Assisi a Bevagna.

5. L’Appennino Parmense con i suoi numerosi sentieri, come il cammino del lago Buono, un percorso lento tra i boschi di faggi e le pinete, in un paesaggio fiabesco.

6. Un percorso tra il mare e le viti lungo l’itinerario a piedi alla scoperta delle Cinque Terre.

7. La meravigliosa e incontaminata Valle delle Ferriere. Dal cuore di Amalfi alle colline rigogliose, dagli alberi di limone ai vecchi ruderi.

8. I paesaggi mozzafiato della Toscana, il fiume Orcia e la piscina termale di Bagno Vignoni.

9. Le terre selvagge nelle cime rocciose dei Lagorai, un gruppo montuoso del Trentino ancora poco conosciuto.

10. Canyon naturali, boschi millenari e un osservatorio per i rapaci nel magico e quasi sconosciuto Bosco Rocconi.

Siciliaweekend.info inserisce anche la Sicilia nella Rete dei Cammini:

Dalle facili passeggiate sull’Etna ai paesaggi mozzafiato come quello delle Rocche del Crasto, dagli itinerari che toccano il mare, come quello dell’oasi di Vendicari, perla in provincia di Siracusa, a quelli relazionali come accade a Sant’Angelo Muxaro, in provincia di Agrigento. Dai rigogliosi boschi di Ficuzza, a due passi da Palermo, alla suggestiva Cava d’Ispica in provincia di Ragusa, passando da monte Cammarata, dall’eremo di San Felice e dal percorso sulle Madonie degli Abies nebrodensis, non c’è luogo della Sicilia che non abbia angoli da esplorare.
Per i turisti e gli appassionati di natura, di trekking ed escursionismo, la Sicilia offre, dunque, numerose proposte.

Di seguito i siti più cliccati da chi cerca avventure di questo genere:

www.cammini.eu

http://www.siciliaincammino.it

www.retecamminifrancigeni.eu 

Se vuoi arrivare primo, corri da solo. Se vuoi andare lontano, cammina insieme con altri.

Riguardo Gaia Butticè

Gaia Butticè
Nata ad Agrigento il 12/03/1991, vivo tra Favara e Palermo. Ho una laurea in Lettere e sono al momento iscritta al secondo anno di Filologia moderna e italianistica

Leggi anche

fiume Oreto

I luoghi del cuore del FAI: 40mila euro per salvare l’Oreto

Il Fiume Oreto si piazza al secondo posto nel censimento del FAI "I luoghi del cuore" e ottiene 40mila euro per la sua rinascita e valorizzazione.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *