Home / #Mondo / “Help Nepal!”: la testimonianza di Balaram
yourstory-Nepal-Earthquake-Help

“Help Nepal!”: la testimonianza di Balaram

Appuntamento il 24 maggio alle ore 18 nel Giardino dei Giusti, in Via Alloro a Palermo, per una serata di solidarietà in favore del Nepal, gravemente colpito dal terremoto lo scorso 25 aprile.
Un evento organizzato da Arci Palermo e Yelemanì Onlus, con musica, mostra di fotografie e un cortometraggio. Una rievocazione dell’autentica cucina locale nepalese, e candele e incensi contribuiranno a creare atmosfere orientali. L’ingresso all’evento  gratuito e i proventi della serata  devoluti a Yelemanì Onlus, associazione no-profit, attiva da anni sul territorio nepalese con progetti di cooperazione internazionale.
Ad aprire la serata Adham Darawsha, Presidente della Consulta delle Culture e a seguire la testimonianza di Balaram Gaire, nativo nepalese.

Balaram ha 28 anni, vive a Palermo da tre,  e studia Economia e Finanza. Alla notizia dello sconvolgente terremoto si trovava lontano da casa: «è molto difficile per me stare lontano dal mio paese che in questo momento vive enormi difficoltà. Quando ho appreso la notizia del terremoto in Nepal non sapevo cosa fare: per prima cosa ho provato a mettermi in contatto con la mia famiglia, ma le linee erano interrotte, e solo dopo ore sono riuscito a parlare con loro. Per fortuna i miei stanno bene, ma lo scenario che mi hanno descritto al telefono era davvero tragico, molte persone erano rimaste intrappolate fra le macerie della propria abitazione, implorando soccorso. Pensavo di tornare a casa e di aiutare il mio paese ma mi sono reso conto che l’emergenza primaria consisteva nel fornire beni di prima necessità, così ho deciso di aiutarli da qui come meglio posso».

Come ti stai mobilitando? «Ho collaborato con un’associazione che si chiama CESIE (Centro Studi ed Iniziative Europeo) che lavora con il Nepal da molti anni. Abbiamo aperto un conto corrente per chi volesse supportare la nostra missione attraverso un contributo, abbiamo già ricevuto qualche donazione (questo è il link http://cesie.org/en/cesiefornepal/). Vogliamo ricostruire una scuola per i bambini rimasti orfani dopo il terremoto. Con alcuni amici e grazie al supporto di Arci Palermo e Yelemanì Onlus abbiamo anche organizzato “Help Nepal!” e invitiamo chiunque volesse partecipare. So che la vita da studente non è affatto semplice, ma anche un euro può fare la differenza ed essere di grande aiuto. Voglio informare i miei amici studenti che anche un loro piccolo contributo può aiutare molti bambini a tornare a scuola. Vi ringrazio tanto, Balaram».

Riguardo Gaia Butticè

Gaia Butticè
Nata ad Agrigento il 12/03/1991, vivo tra Favara e Palermo. Ho una laurea in Lettere e sono al momento iscritta al secondo anno di Filologia moderna e italianistica

Leggi anche

dislessia

Settimana Nazionale della Dislessia dal 7 al 13 ottobre 2019

Dal 7 al 13 ottobre l’Associazione Italiana Dislessia propone la IV edizione della “Settimana Nazionale …

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *