Home / #OltreUnipa / HalloweeNerd, ovvero come passare un Halloween alternativo
Halloween-1

HalloweeNerd, ovvero come passare un Halloween alternativo

Sabato 28 ottobre, dalle 16.00 alle 22:00, al Camelot Fantasy Games si terrà l’HalloweeNerd.
Una manifestazione gratuita organizzata dall’associazione Anima Nerd Family – Palermo, che propone un sabato diverso dal solito: il programma prevede vari giochi ed attività ad tema horror, la possibilità di provare la realtà virtuale per una totale immersione in un ambiente molto particolare, ed una sessione di GDR a tema Halloween.
Il GDR, o gioco di ruolo, è un gioco in cui i partecipanti fingono di essere i personaggi di una storia che essi stessi inventano mossa dopo mossa, sotto la guida di un Master (o “Narratore”). Quest’ultimo espone una situazione, mentre gli altri giocatori raccontano a turno che cosa farebbero se fossero davvero in quel luogo. Questo tipo di attività riscontra sempre più diffusione tra i giovani e non, e durante l’evento ci sarà la possibilità di provarlo gratuitamente.
Inoltre ci sarà una gara Cosplay con ricchi premi e una giuria di livello internazionale. “Il cosplay è una tradizione giapponese” dice Aura Nuccio, fondatrice di Cospladya nonché giudice della gara della manifestazione “che consiste nel vestirsi ed interpretare i panni dei propri personaggi preferiti. I Cosplayers infatti non si limitano soltanto a cucire il loro costume ma si ritrovano ad eventi e manifestazioni del settore per esibirsi e dare vita al proprio personaggio.”
 Quale migliore occasione quindi di sfoggiare i propri lavori?
Inoltre l’associazione promette molte altre sorprese da annunciare, per restare informati ecco il link dell’evento.

Riguardo Alessandro Pensabene

Alessandro Pensabene
Studente di Ingegneria Meccanica. Appassionato di fumetto e politica.

Leggi anche

cop-parsifal_937

Un Parsifal moderno e sfrontato apre la stagione 2020 al Teatro Massimo

Il Teatro Massimo ha voluto aprire la stagione 2020 con Parsifal poiché la lunga e complessa composizione terminò proprio a Palermo: l’ispirazione finale di Parsifal arrivò soltanto il 13 gennaio del 1882, durante il soggiorno nel stanze del Grand Hotel Des Palmes di Palermo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *