Home / #unamarinadilibri / Graffiti. Arte e ordine pubblico. La street art ad Una Marina di libri
writers-610x350

Graffiti. Arte e ordine pubblico. La street art ad Una Marina di libri

Quale significato hanno acquisito nell’immaginario comune graffiti, murales e tag? Possono essere riconosciuti come una nuova forma di arte contemporanea?
Quali sono i presupposti che consentono di tracciare un confine tra ciò che è unanimemente annoverata come opera artistica e ciò che invece non lo è?
Qual è il loro rapporto con le autorità? Ciò che è lecito è considerato necessariamente bello? Viceversa, l’illecito, l’outsider, il fuori-sistema non è degno di essere considerato tale?

Questi e altri gli interrogativi che hanno innestato il dibattito, a cura dell’Accademia delle belle Arti di Palermo, in occasione della presentazione del libro Graffiti. Arte e ordine pubblico, svoltosi ieri, giovedì 8 giugno, durante la prima giornata di Una marina di libri e al quale erano presenti i due autori Alessandro Dal Lago (sociologo) e Serena Giordano (storica e critica d’arte).

Il libro illustra la vicenda della street art, raccontata decostruendo le ragioni dei suoi avversari (i cosidetti “Angeli del bello”, tutori delle pareti immacolate) e alla luce dei fermenti sociali e culturali che gli danno un senso.
“Le pareti urbane- dichiarano gli autori- hanno da sempre rappresentato uno spazio di comunicazione pubblica, all’interno del quale tutti i cittadini, al di là di qualsiasi estrazione sociale, hanno la possibilità di esprimere qualcosa di sé stesso e della loro umanità. Sulla base di tale principio, il graffitismo assume dignità pari (se non maggiore) a qualsivoglia cartellone pubblicitario che invece rappresenta il semplice frutto di una studiata operazione di marketing e, per queste ragioni, ha il diritto di essere tutelato!”

Riguardo Margherita Guzzo

Margherita Guzzo
Di Palermo. Laureata in Lettere, studentessa di Filologia Moderna e Italianistica.

Leggi anche

19074881_10211092635929228_408521584_o

“Bianco Tenebra. Giacomo Serpotta, il giorno e la notte” di Luca Scarlini

In occasione di Una Marina di Libri, Luca Scarlini presenta il suo libro dedicato a Giacomo Serpotta, edito da Sellerio. La presentazione è stata un'orazione piena di curiosità e di spunti di riflessione sulla unicità della produzione serpottiana e un invito alla comunità siciliana a promuovere la più alta tutela delle opere dello stuccatore. Con queste premesse impossibile perdere il libro.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *