Home / #ErsuCultura / Giuseppe Urso trio in scena al Brass at Spasimo con “Shape”
foto shapes giuseppe urso

Giuseppe Urso trio in scena al Brass at Spasimo con “Shape”

Venerdì 22 febbraio, alle ore 21.35 , si esibirà allo Spasimo il trio di Giuseppe Urso con il progetto “Shape” per la rassegna “Brass at Spasimo”. 

Una nuova verve ritrovata che coniuga sonorità a tinte forti insieme alla raffinatezza che predomina, con una performance musicale che vedrà protagonisti il maestro Giuseppe Urso alla batteria, accompagnato da Valerio Rizzo al piano e Stefano India basso elettrico

Il trio ha all’attivo il disco Shapes per la Da Vinci Publishing di Osaka che ha ricevuto ampi consensi da parte della stampa specializzata italiana e internazionale. Nuove composizioni originali e rielaborazioni per una ricerca continua senza mai perdere la comunicazione con il pubblico e privilegiando l’aspetto dell’interplay e della eterogeneità delle atmosfere proposte. 

Lo stesso Urso interviene sull’esibizione dichiarando che “Il Trio ha all’attivo già diversi concerti importanti realizzati, c’è un attenzione generale alle varie forme del jazz  varie culture musicali, ma il carattere fortemente dinamico, partendo dai principi della tradizione che guarda tuttavia  molto avanti in termini di sonorità, la ricerca degli spazi e dell’arte del fare respirare la musica. Ecco alcuni dei temi che il mio spirito sente di dover comunicare con questo mio ultimo lavoro, che condivido con generosità con due giovani talenti per un risultato che trovo molto vicino alla mia dimensione musicale attuale. Il sogno di una libertà ritrovata attraverso i propri desideri trasposti in musica senza ostentare, con la naturalezza necessaria. La ricerca della sonorità, silenzi e melodie ispirate, filtrate dalla sensibilità contemporanea.”

Come suggerisce il titolo del disco, “Shape” è un caleidoscopio di emozioni e suggestioni che assume varie forme, dando sempre risalto alla ricerca armonica ed alle ispirate melodie, alcune originali, altre proposte con arrangiamenti inediti di materiali sonori provenienti dal passato o dal repertorio pop/rock contemporaneo, con connotati stilistici che richiamano comunque alla tradizione nelle sonorità.

giuseppe-urso-trio shapesIl costo del biglietto è di euro Biglietto Intero 10 euro + diritti di prevendita, ridotto Under30 7,5 euro + diritti di prevendita. Da quest’anno, inoltre, la Fondazione ha attivato, oltre all’acquisto online dei biglietti tramite il circuito www.bluetickets.it e i punti vendita autorizzati, altri due punti di prevendita, uno presso il Real Teatro Santa Cecilia (Piazza Santa Cecilia n. 5 – 90133 Palermo – 091\ 88 75 201, 091 88 75 119, dal lunedì al venerdì a partire dalle 9.30 sino alle 12.30, ed un altro presso Santa Maria dello Spasimo (Via dello Spasimo, n. 15 – 90133 Palermo – 091 77 82 860, 091 77 82 861) dal lunedì al venerdì a partire dalle ore 15.30 alle 19.30. Infoline Fondazione The Brass Group: 091 778 2860 – 3312212796, info@thebrassgroup.itwww.thebrassgroup.it.

 

Riguardo Giorgio Masi

Giorgio Masi
Nato a Palermo, ha conseguito la laurea in Musicologia al D.A.M.S. di Bologna. Tornato nella città natale, si interessa agli eventi culturali e musicali.

Leggi anche

ph © rosellina garbo 2019

La prima volta di Idomeneo al Teatro Massimo

Al Teatro Massimo di Palermo va in scena il 18 aprile alle 20.30 ,per la prima volta , Idomeneo di Wolfgang Amadeus Mozart. L’opera vedrà sul podio della direzione Daniel Cohen, che al Teatro Massimo ha giàdiretto A Midsummer Night’s Dream di Britten, e sarà presentata nella regia, scene e costumi di Pier Luigi Pizzi. L'allestimento sarà quello creato per il Teatro delle Muse di Ancona, regista collaboratore e light designer Massimo Gasparon, movimenti scenici curati da Deda Cristina Colonna.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *