Home / #OltreUnipa / Giornata contro la Violenza sulle Donne, momenti di riflessione e dibattito in un convegno a Palermo
givd

Giornata contro la Violenza sulle Donne, momenti di riflessione e dibattito in un convegno a Palermo

Venerdì 23 novembre, alle ore 16:30, presso Palazzo Montalbo in via dell’Arsenale 52 a Palermo, si terrà il convegno dal titolo: “Il Futuro di chi resta – Gli orfani di femminicidio ed il sistema di tutela”. In occasione della Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne, prenderanno parte all’evento membri delle istituzioni regionali per gli indirizzi di saluto: Sebastiano Tusa, Assessore Regionale dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana; Stefano Biondo, Direttore del Centro Regionale Progettazione e Restauro; Mariella Ippolito, Assessora regionale della Famiglia e delle Politiche Sociali; Giovanni Triolo, Dirigente Dipartimento Famiglia e delle Politiche Sociali.

Ad introdurre la giornata dedicata alla riflessione ed al dibattito, saranno Antonella Aiello, Past President Zonta Club Palermo Triscele, e Paola Catania, Past President Ande Palermo.
I lavori saranno allietati dalle melodie proposte dal violoncellista Giorgio Garofalo, mentre interverranno alla tavola rotonda diverse personalità, arricchendo l’evento con testimonianze dirette, come nel caso di Nancy Mensa, figlia di vittima di femminicidio, ed introducendo tematiche relative al sostegno delle vittime di violenza: saranno infatti presenti, fra gli altri, Giusi Mauceri, psicoterapeuta dell’età evolutiva, ed Emanuele Tringali, Avvocato ed Estensore della proposta di legge per orfani di vittime di femminicidio.

L’Ande (Associazione Nazionale Donne Elettrici) promuove l’evento e lo sostiene partecipando attivamente.
Modera il dibattito la giornalista Giada Lo Porto.

Riguardo Marta Cianciolo

Marta Cianciolo
Studentessa al corso di studi in Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Palermo.

Check Also

SCUOLA DI CINEMA PIANO FOCALE 3

SCUOLA DI CINEMA PIANO FOCALE, ISCRIZIONI ENTRO SABATO 10 NOVEMBRE 2018

Frequentare nella propria città una scuola come Piano Focale è un’occasione unica perché dà la possibilità di studiare il cinema di base senza dover andare fuori dalla Sicilia.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *