Home / #OltreUnipa / Francesco Foresta, il ricordo del giornalista al Liceo Cassarà
francesco foresta

Francesco Foresta, il ricordo del giornalista al Liceo Cassarà

Ieri, al liceo Ninni Cassarà si è svolta la premiazione degli alunni della scuola che hanno partecipato al concorso dedicato a Francesco Foresta, giornalista palermitano scomparso due anni fa. La premiazione  è stata l’occasione per ricordare un uomo e un professionista che ha fortemente innovato l’informazione in Sicilia. Come ha, infatti, sottolineato la moglie Donata Agnello non avrebbe avuto senso attribuire un premio titolato al marito senza prima aver raccontato chi fosse ai più giovani e senza aver raccontato come dall’esodo dal Giornale di Sicilia nacquero I love Sicilia, “S” e Live Sicilia.

E il racconto è stato, e non poteva non essere, il racconto di una grande passione professionale.

La passione del giornalista che con l’impegno civile e il valore dell’uomo ha voluto contribuire a riscattare la sua terra è emersa in modo vigoroso dalla proiezione dell’intervista realizzata a Foresta dal giornalista Gery Palazzotto per DiPalermo.it.

Una passione – è bene dirlo – viscerale e sacrale. La passione anche di un gruppo di amici e colleghi uniti dall’amore per il lavoro, ma anche passione e amore di una moglie che lo ha sostenuto in tutte le sue battaglie e nella sua scommessa per il cambiamento della Sicilia. Una passione come sostanza del rapporto relazionale ma specialmente come eredità deontologica.

Foresta è stato raccontato anche dal presidente dell’Ordine dei giornalisti come un professionista simbolo, sempre pronto a privilegiare la notizia per rendere un servizio ai lettori. Nelle parole dei suoi più vicini collaboratori, i redattori di Live Sicilia intervenuti, sembrava di rivivere, con loro, gli aneddoti raccontati che nell’insieme hanno affrescato le manie, la puntualità, l’etica professionale, le fatiche della redazione, il “cazzeggio”, insomma l’uomo Francesco Foresta andato via prematuramente, ma lasciando un’eredità umana e professionale immensa. Hanno affrescato sopratutto quel momento in cui quella passione per un mestiere diventa amicizia e la redazione diventa il contenitore di relazioni che vanno ben oltre il terreno lavorativo.

Il ritratto finale è quello della pazza genialità del direttore che ha rivoluzionato soprattutto le alchimie e il monopolio dell’informazione politica  in Sicilia fondando Live Sicilia, svelando i segreti più segreti della Mafia e del malaffare attraverso il mensile S, ma anche raccontando la Sicilia migliore attraverso il giornale in carta patinata – la sua prima creatura – I Love Sicilia.

Riguardo Andrea Cannizzaro

Andrea Cannizzaro
Nato il 29 luglio 1994 a Palermo dove frequento il corso di studi in Giurisprudenza. La mia mail è andreacannizzaro94@gmail.com

Leggi anche

spazio uni LOGO

Spazio Universitario, associazionismo e buona rappresentanza

Spazio Universitario è un’associazione studentesca, il cui obbiettivo principale è quello di garantire agli studenti dell'Università degli Studi di Palermo un miglioramento quotidiano dei servizi messi a disposizione dall’ateneo. Per far ciò l’associazione punta al supporto di ogni singolo studente ed alla buona rappresentanza. Nata nel 2017, questa nuova realtà associativa è cresciuta molto, raggiungendo importanti traguardi.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *