Home / #scoprisicilia / Filicudi: alla ricerca di delfini e tartarughe marine
foto di Alessandra La Marca
foto di Alessandra La Marca

Filicudi: alla ricerca di delfini e tartarughe marine

Conoscere da vicino cetacei come delfini e tartarughe marine è un’esperienza possibile grazie ai campi di ricerca e monitoraggio sull’isola di Filicudi organizzati dalla Filicudi WildLife Conservation, un’ associazione no profit che studia e tutela le specie marine. Filicudi è la penultima a sinistra delle sette isole dell’arcipelago eoliano ed è anche l’habitat di un branco di delfini, principalmente tursiopi e stenelle striate, che possono facilmente avvistarsi lungo la costa o che saltano inseguendo le imbarcazioni. In alcuni periodi dell’anno è possibile avvistare anche capidogli, balenottere, vellele, il falco della regina che nidifica in estate sullo scoglio La Canna e la rara lucertola eoliana. L’ iscrizione al campo di volontariato è aperta da settembre a marzo ed è rivolta a tutti con la possibilità per gli studenti universitari di aver rilasciato l’attestato del corso con dei crediti formativi. I partecipanti dovranno pagare una quota d’iscrizione che varia in base alla stagione e verranno alloggiati in una tipica casa eoliana per una settimana e saranno impegnati in uscite in mare giornaliere per effettuare il monitoraggio delle specie. Durante il giro lungo la costa verranno effettuate ricerche visive degli animali sulla superficie del mare e compilate schede d’avvistamento e di rilevamento dati adoperando strumenti tecnici. Troppo spesso durante i giri in barca capita d’incontrare una tartaruga in difficoltà a causa della plastica che ingurgita scambiandola per cibo o per l’ingestione di ami di palangaro utilizzati dai pescatori. La Caretta caretta, una volta avvistata, viene subito soccorsa dalla biologa marina Monica Francesca Blasi, presidente dell’ associazione e portata al centro di pronto intervento sull’isola, l’unico delle Eolie. Questo tipo di attività permette di vivere il mare comprendendo maggiormente gli animali e le loro necessità ed è inoltre una buona occasione per conoscere le isole Eolie, scoprendo le bellezze naturali che ci offre la Sicilia. Per avere maggiori informazioni è possibile visitare il sito dell’associazione  http://www.filicudiconservation.com/index.php?it/1/home

 

Riguardo Alessandra La Marca

Alessandra La Marca

Leggi anche

teatro greco siracusa

Siracusa, città teatro

Tre sono le nuove produzioni, 48 le repliche tra il 9 maggio e il 6 luglio, oltre 100 gli attori che si esibiranno nella cavea del Teatro Greco di Siracusa, due gli eventi unici: il primo luglio Luca Zingaretti legge La Sirena dal racconto Lighea di Giuseppe Tomasi di Lampedusa, il 25 luglio il concerto di Ludovico Einaudi. Nella Stagione dell’Inda non solo teatro perché il 20 giugno è in programma Agon, il processo simulato che vedrà salire sul banco degli imputati Elena di Troia.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *