Home / #OltreUnipa / Festival della Felicità interna lorda 2016
13490758_878755925604189_6252157740923034409_o

Festival della Felicità interna lorda 2016

Agognata, festeggiata, a Catania la felicità sarà anche discussa in occasione del FIL FEST 2016, il Festival della Felicità interna lorda, ironico indice di riferimento che in Bhutan, ad esempio, è davvero utilizzato per valutare il grado di benessere di un territorio.

L’obiettivo del festival è quello di coinvolgere la città di Catania, dal 2 al 4 dicembre 2016 ed invitare la collettività a immaginare un’economia diversa, che possa condizionare ed aiutare al raggiungimento della felicità, pensata come benessere e qualità di vita migliori. Un momento di incontro, confronto, scambio e arricchimento che inviterà alla partecipazione gratuita, bambini, studenti e liberi cittadini di tutte le età ed estrazione sociale e prevedrà incontri, dibattiti, tavole rotonde, musica, workshops e laboratori teorico-pratici.

Il tema della terza edizione del festival saranno le terre e come la loro gestione può influenzare il nostro modo di vivere, terre intese come suolo e luoghi di vita. L’uomo deve essere educato a essere parte del cosmo e sulla scia del metodo educativo di Maria Montessori, figura ispiratrice di questa edizione, deve imparare a relazionarsi col cosmo, sentendosi soggetto attivo e consapevole di appartenere ad un ambiente più grande, vivendolo nel rispetto di sé e degli altri.

Stimoli educativi ma anche condivisione di buone pratiche non saranno esenti dall’analisi che sarà fatta sull’imprenditoria sociale che, andando a colmare le mancanze di servizi nel settore pubblico, contribuisce a porre soluzioni e nuove formule di fronte alle nuove sfide planetarie, come la gestione delle risorse naturali, il riscaldamento globale, le grandi migrazioni, il rischio di catastrofi, la nuova ecologia, la blue economy.

Alcuni degli ospiti che si esprimeranno sul tema sono Flaviano Zandonai, Segretario di Iris Network, la rete degli istituti di ricerca sull’impresa sociale in Italia; Gunter Pauli, economista, imprenditore, scrittore, consulente per la riprogettazione delle attività economiche in chiave innovativa; Rossano Ercolini, Nobel per l’ambiente e direttore del Centro di Ricerca Rifiuti Zero del Comune di Capannori (LU), progetto che individua la tipologia di materiali residui presenti nei rifiuti. Ma saranno presenti anche professori e ricercatori delle università siciliane, progettisti e ingegneri, sociologi e antropologi.

Nel dettaglio,  giorno 2 ci saranno seminari in cui si parlerà di Danilo Dolci, della valorizzazione di terre in disuso, dell’arte migrante dal titolo: Danilo Dolci tra la città e la Terra; Terre sottratte, terre liberate; No Borders – Produzioni culturali che nascono da attraversamenti di terre, e saranno ospiti anche due cantautori, Antonio Di Martino e Fabrizio Cammarata per un concerto.

Giorno 3 si svolgeranno due laboratori teorico-pratici sulla musica e l’educazione ambientale per bambini e uno pratico sulla riproduzione dei semi: infatti, il possesso delle sementi antiche rappresenta una forma per esercitare la sovranità alimentare. Ci sarà la partecipazione dei quattro imprenditori sociali vincitori del premio Europeo FAB MOVE “For a Better Tomorrow Social Enterprises on the Move”:  Revolucion del compost dalla Spagna, Cyclefi dalla Grecia, HÁZIKÓ e Heroes of Responsible Dining dall’Ungheria per il seminario L’impresa sociale di fronte alle sfide del terzo millennio, e la partecipazione dell’Opera Nazionale Montessori per un seminario sull’Educazione come aiuto alla vita.

Giorno 4 si terranno due laboratori didattici sull’educazione cosmica per bambini e due seminari dal titolo Come supportare le nostre micro economie domestiche verso Rifiuti Zero? e Qual’è il costo del cibo? Tavola Rotonda sulla sovranità alimentare.

Per maggiori informazioni sul programma degli eventi, andare su http://www.filfest.org/ o sulla pagina facebook FIL Fest – Festival Felicità Interna Lorda.

Il festival è autofinanziato e se qualcuno vuole contribuire al suo miglioramento, si può fare una donazione su https://buonacausa.org/cause/filfest2016

 

 

Riguardo Ylenia Nasti

Ylenia Nasti
Laureata all’Università di Palermo. Amo i libri, i paesaggi e la cucina siciliana

Leggi anche

IMG-20190405-WA0027

Dall’infanzia alla legalità. Apre un centro diurno in un bene confiscato alla mafia

Un bene confiscato alla mafia torna a vivere per un futuro migliore

One comment

  1. e’ stato belissimo!!! ottimo festival

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *