Home / #ErsuCultura / FarFumetti: Storie, Artisti e Collezioni – Intervista a Calogero Pumilia
FARFUMETTI

FarFumetti: Storie, Artisti e Collezioni – Intervista a Calogero Pumilia

In occasione della mostra FarFumetti: Storie, Artisti e Collezioni, promossa dalla Fondazione Orestiadi di Gibellina in collaborazione col Polo Museale Regionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Palermo e con la scuola di fumetto Grafimated, Calogero Pumilia, Presidente della Fondazione, ha risposto ad alcune domande relative all’evento.

Cos’è FarFumetti e da quale esigenza nasce?

FarFumetti è un’iniziativa che nasce dalla volontà di occuparci di un settore che, negli anni, ha sempre più assunto una sua caratteristica di  espressione culturale e di arte. Inoltre, l’intento è quello di coinvolgere un certo spicchio di popolazione giovanile che non è usualmente interessato a questo tipo di manifestazioni artistiche. Nasce anche per valorizzare la Scuola del Fumetto Palermitana, Grafimated, dalla quale, nel tempo, sono usciti ragazzi e ragazze con ottime capacità che si sono inseriti molto bene nel campo fumettistico Nazionale.

Cosa potrà trovare chi si recherà all’evento?

Innanzitutto, una sezione storica con alcuni pezzi originali ed unici che risalgono a periodi tra la fine degli anni ’40 e l’inizio degli anni ’50, veri e propri pezzi di antiquariato che hanno un certo valore storico nel campo fumettistico. Una seconda sezione sarà invece dedicata all’attualità: il fumetto com’è oggi, come viene realizzato da alcune di queste persone uscite dalla Scuola di Palermo.

Quanto è importante il fumetto in una società che tende a privilegiare dei media visivi interattivamente più immediati?

Saranno forse più immediati ma sicuramente meno capaci di coinvolgere intensamente lo spettatore che si ritrova a fermarsi per qualche minuto ad osservare un disegno, una striscia,una tavola, un pezzo d’arte vero e proprio. I mezzi della comunicazione moderna non possono togliere spazio alla vista di un bel quadro, all’ascolto di buona musica o alla lettura di un buon libro.

Cos’è la Fondazione Orestiadi?

La Fondazione Orestiadi opera, da quasi trent’anni, nel campo delle arti visive tra teatro, poesia e musica. Io sono presidente, ormai dall’Ottobre del 2015 a seguito di una collaborazione che va avanti sin dai tempi dell’istituzione della Fondazione, nel ’92, ad opera di Ludovico Corrao.

La mostra sarà aperta al pubblico dal 31 Marzo al 14 Maggio al Real Albergo dei Poveri, in Corso Calatafimi 217 a Palermo, con ingresso gratuito dal Martedì alla Domenica.

Riguardo Pietro Falzone

Leggi anche

Piano City

Piano City: il festival di musica a Palermo dal 26 al 29 settembre

Concerti, musica e incontri: dal 26 al 29 settembre Palermo si trasformerà in un grande palcoscenico a cielo aperto per Piano City, il festival che sbarcherà nell’isola con l’intento di portare la musica nei luoghi più significativi della città.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *