Home / #viviUnipa / Energia, innovazione, progetti per il futuro a Unipa, Anno Accademico 2017/2018
25359929_10215237086670242_1615808162_n

Energia, innovazione, progetti per il futuro a Unipa, Anno Accademico 2017/2018

L’“energia”, in particolare le modalità in cui l’energia dell’Università viene prodotta ed emanata, e dunque intesa come energia certificata, energia in aumento, energia internazionale e la vera energia che costituisce l’Ateneo: i suoi studenti.  Nel corso di un evento a dicembre 2017 sono stati ricordati i traguardi e i riconoscimenti che il complesso universitario del capoluogo universitario ha ottenuto in questi anni.

L’ANVUR, l’Agenzia di Valutazione del Sistema Universitario, ha infatti conferito un importante riconoscimento all’Ateneo, a seguito della visita che si è svolta nel mese di maggio. L’Università di Palermo nel suo complesso, tutti i dodici Corsi di Laurea e i tre Dipartimenti esaminati hanno ottenuto la conferma dell’accreditamento per i prossimi cinque anni con giudizio soddisfacente.

<<Il rapporto preliminare dell’ANVUR – ha detto il Magnifico Rettore Fabrizio Micariha premiato il grande risalto e il valore al ruolo che il nostro Ateneo attribuisce si suoi studenti, ai giovani siciliani, protagonisti della vita universitaria >>.  

Il Rettore ha poi ricordato le principali azioni intraprese dall’Università degli Studi di Palermo sul fronte del diritto allo studio.

<< In linea con la legge nazionale, l’Ateneo ha formulato un nuovo regolamento sulla contribuzione studentesca che, nel confermare UniPa tra le dieci Università italiane con più basso livello di tassazione, ne semplifica la struttura, prevede l’azzeramento della tassazione per le fasce di reddito più basse, una livellazione per le fasce intermedie e altre agevolazioni per gli studenti meritevoli meno abbienti. L’altra azione è stata la rimodulazione delle modalità di versamento del contributo destinato all’ERSU, l’Ente Regionale per il Diritto allo Studio Universitario. Quest’anno è stata versata la quota di 2,5 milioni di euro con l’obiettivo di favorire in modo significativo il miglioramento dei servizi erogati >>. 

Tra i temi trattati, anche il drammatico esodo dei giovani laureati che lasciano l’isola in cerca di prospettive occupazionali migliori.

<< I numeri inquadrano una situazione intollerabile – aggiunge il Magnifico Rettore – lo scorso anno ben trentaseimila giovani hanno lasciato la Sicilia per motivi professionali. Quando il dovere di lasciare la propria regione diventa una costrizione, quando le condizioni per il rientro diventano difficili se non impossibili, allora sento di dover parlare di una situazione drammatica che coinvolge due livelli: quello umano e quello economico. Il futuro dei nostri giovani è il futuro di tutti, della nostra Terra, del nostro Paese >>. 

 

Riguardo Marta Cianciolo

Marta Cianciolo
Studentessa al corso di studi in Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Palermo.

Check Also

aula magna

Ad Unipa confronto con i candidati alla Presidenza della Regione Siciliana

In vista delle elezioni regionali siciliane, il Centro studi “Pio La Torre” ha deciso di organizzare un confronto programmatico con i candidati alla presidenza della Regione Siciliana.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *