Home / #ErsuCultura / “Effetto Notte” Italian Swing System per Brass at Spasimo
locandina Efeetto Notte

“Effetto Notte” Italian Swing System per Brass at Spasimo

“Effetto Notte” Italian Swing System, è il concerto per la rassegna Brass at Spasimo, che si svolgerà venerdì 18 gennaio 2019, alle ore 21, 35.

Il concerto, realizzato con il coordinamento artistico di Vito Giordano e Fabio Lannino, si preannuncia unico nel suo genere. Una band completa in chiave swing, divertente e dinamica, salirà sul palco del jazz club al ridotto dello Spasimo, da un progetto di Cocò Gulotta. Ne saranno i protagonisti Cocò Gulotta alla voce, Gabriele Lo Monte alla chitarra, Joe Costantino al piano, Fulvio Buccafusco al contrabasso, Ciro Pusateri al sax e Fabrizio Pezzino alla batteria.

Il progetto nasce nel 2017 per volere del cantante-attore Cocò Gulotta e del chitarrista Jazz manouche Carlo Butera, sulle tracce del Jazz all’italiana e sulle orme dei più celebri Crooners nostrani, interpreti delle più belle e note canzoni in chiave swing/manouche: da Fred Buscaglione a Natalino Otto, da Renato Carosone a Nicola Arigliano. Un fantastico quartetto vintage per un divertente viaggio nell’Italia degli anni d’oro della melodia sincopata.

Il costo del biglietto è di 10 euro per il biglietto intero più i diritti di prevendita oppure 7,5 euro più i diritti di prevendita per il ridotto under 30.

Da quest’anno, inoltre, la Fondazione ha attivato, oltre all’acquisto online dei biglietti tramite il circuito www.bluetickets.it e i punti vendita autorizzati, altri due punti di prevendita: uno presso il Real Teatro Santa Cecilia (piazza Santa Cecilia n. 5 – 90133 Palermo – 091\ 88 75 201, 091 88 75 119, dal lunedì al venerdì a partire dalle 9.30 sino alle 12.30), e un altro presso Santa Maria dello Spasimo (via dello Spasimo, n. 15 – 90133 Palermo – 091 77 82 860, 091 77 82 861, dal lunedì al venerdì a partire dalle ore 15.30 alle 19.30). 

Il Brass Group è una delle maggiori realtà jazz nazionali. Nasce nel 1974 dall’idea del pianista Ignazio Garsia di fondare un organismo deputato all’organizzazione di manifestazioni concertistiche. Dopo il successo iniziale diviene presto un riferimento per l’intera Isola; con la sua Orchestra Jazz Siciliana, prima e unica orchestra italiana permanente di jazz a partecipazione pubblica, ha ospitato alcuni tra i più influenti jazzisti della storia. Tra questi: Chet Baker, Oscar Peterson, Bill Evans, Clark Terry, e Miles Davis, solo per citarne alcuni. La fondazione Brass Group ha il merito di avere reso Palermo, per decenni, una delle capitali del jazz europeo.

La sede della Fondazione, nonchè dei concerti, è una splendida location: il complesso monumentale di S.Maria dello Spasimo. Dopo una storia secolare estremamente travagliata, questo luogo è stato riaperto al pubblico nel 1995 per merito della Fondazione e, oggi, i suoi locali ospitano gli uffici della fondazione The Brass Group, il Museo del Jazz, la Scuola Popolare di Musica, il Ridotto, denominato anche Blue Brass e la Scuola Europea d’Orchestra Jazz. 

Infoline fondazione The Brass Group: 091 778 2860– 3312212796, info@thebrassgroup.itwww.thebrassgroup.it.

Riguardo Giorgio Masi

Giorgio Masi
Nato a Palermo, ha conseguito la laurea in Musicologia al D.A.M.S. di Bologna. Tornato nella città natale, si interessa agli eventi culturali e musicali.

Leggi anche

ph © rosellina garbo 2018

La stagione estiva del Teatro Massimo di Palermo

Un’estate che si apre nel segno di Rossini e di Verdi e della danza, con il ritorno in luoghi che sono già stati sede degli appuntamenti estivi del Teatro Massimo di Palermo nella scorsa stagione, consolidando i rapporti istituzionali e le collaborazioni già intessuti; ma anche un’estate che porterà l’Orchestra del Teatro Massimo al prestigioso Festival di Ravello, dove è stata invitata a suonare diretta da Gabriele Ferro. Una stagione estiva inoltre che vedrà impegnate tutte le formazioni del Teatro: Orchestra, Coro, Corpo di ballo, senza dimenticare i più giovani, cioè il Coro di voci bianche, la Cantoria e la Massimo Kids Orchestra, per i quali è in previsione anche un fitto calendario di appuntamenti che li vedranno esibirsi a Palermo e in Sicilia.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *