Home / #ErsuCultura / Una domenica ai laboratori del centro Le Città Invisibili
le città

Una domenica ai laboratori del centro Le Città Invisibili

 

Il Centro Studi Narrazione Le Città Invisibili si trova a Palermo in via Evangelista Torricelli 32 e si occupa di progetti di formazione e animazione culturale del territorio legati alla scrittura narrativa, autobiografica, poetica. Ogni anno promuove diversi laboratori di scrittura e lettura per adulti, anziani, ragazzi e bambini ma anche percorsi formativi rivolti a insegnanti, operatori socio-sanitari, animatori, studenti, volontari.

Per domenica 24 Gennaio il Centro ha in serbo una giornata piena di eventi e laboratori, di arricchimento culturale e personale. A partire dalla mattina ovvero dalle ore 11.15 -13.00 vi sarà un laboratorio di lettura e scrittura autobiografica creativa per bambini fra gli 8 e gli 11 anni, a cura di Leonora Cupane e Giorgio D’Amato. Alle ore 14.45 – 16.00 è previsto un laboratorio di rudimenti di arte calligrafica con pennino e calamaio ispirata a testi sacri medievali, a cura di Vincenzo Bongiorno, amanuense e maestro calligrafo siciliano. Alle 16.15 – 17. 15 vi sarà la lettura di pagine di autobiografie degli scrittori Katherine Mansfield, Gertrude Stein, Adam Gopnik, Savador Dalì, Ernest Hemingway, James Ellroy, Tommaso Landolfi, Witold Marian Gombrowicz, selezionate e commentate da Francesco Romeo. Protagonista della giornata sarà invece, dalle 17.30 alle 18. 45, l’inaugurazione della Piccola Biblioteca Visibile e l’illustrazione del progetto del Circolo di Scrittura Autobiografica: Il circolo è un gruppo di persone che propone uno, due o tre temi autobiografici all’anno. Ognuno, liberamente e da ogni parte d’Italia, potrà scrivere memorie personali inerenti a quel tema, a mano, e e mandarli tramite posta ordinaria. L’idea è quella di riunirsi due volte al mese per rileggere insieme le lettere e rispondere a quelle degli altri, il materiale verrà poi raccolto in un archivio di memorie autobiografiche, consultabile solo previo consenso dell’autore. Gli obiettivi del progetto sono il recupero della scrittura a mano come forma altamente personale di espressione, l’incentivo della scrittura autobiografica attraverso lo stimolo della comunicazione epistolare, custodire esperienze di vita di persone “comuni” e infine la creazione di un archivio autobiografico cartaceo molto speciale.

inv

Dalle 18.45 alle 19.45 vi saranno letture e commenti, da parte di alcuni prestatori della biblioteca, di pagine di romanzi e racconti messi a disposizione e infine dalle 20.30 alle 22.00 la giornata si concluderò con un laboratorio di scrittura (e lettura) epistolare, a cura di Leonora Cupane: l’esercizio prevede l’elaborazione di una lettera a una persona significativa, ricevendo una risposta da un sconosciuto. Durante tutta la giornata ci sarà la possibilità di sfogliare e acquistare libri delle case editrici Corrimano, Navarra Editore, Glifo, Palindromo, Torri del Vento, Apertura a Strappo. Sarà possibile inoltre una piccola degustazione.

Per partecipare ai singoli laboratori (tutti gratuiti) occorre prenotare chiamando il 339 6587379 o scrivendo a info@lecittainvisibili.com.

http://www.lecittainvisibili.com/wp/

Riguardo Cristina Ciulla

Cristina Ciulla
Studentessa della facoltà di legge dell'Università degli studi di Palermo, redattrice per IostudioNews e per Masterlex.it, anno '94.

Leggi anche

Teatro di San Carlo 2018

Il musical torna al Teatro Massimo con “My Fair Lady”

Va in scena al Teatro Massimo di Palermo dal 26 novembre al 3 dicembre My Fair Lady, il famosissimo musical di Alan Jay Lerner e Frederick Loewe. Dirige il direttore inglese Wayne Marshall, alla regia di Paul Curran. L’allestimento, in coproduzione con il Teatro San Carlo di Napoli, vede le scene di Gary McCann e i costumi di Giusi Giustino, con le coreografie di Kyle Lang e le luci di David Martin Jacques.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *