Home / #FLMPa / Dal Lago conversa con Nomen Beji
festival-letterature-migranti-570x300

Dal Lago conversa con Nomen Beji

L’ultimo appuntamento dell’8 ottobre presso l’Archivio Storico comunale è stato quello con Alessandro Dal Lago, pronto a confrontarsi con Nomen Beji(mediatore culturale e dottore di ricerca in storia medievale) su “Le avventure di Ismail”.

Dal Lago è nato a Roma e attualmente scrive su Il manifesto. È impegnato in ricerche sulla costruzione del nemico nella società contemporanea, sulle migrazioni internazionali e sul conflitto nelle metropoli.

La conversazione dei due studiosi si è basata sull’analisi dell’opera di Alessandro Dal Lago. Ismail è un adolescente privo di parola che, dopo essere stato salvato nel Canale di Sicilia a seguito del naufragio di un barcone carico di migranti, si troverà a dover fare i conti con la detenzione e i mondi marginali e criminali.

L’opera è definita dal suo stesso creatore una favola nera ma anche teologica, pregna di cultura mediterranea e che rappresenta la mitologia della caduta. Si affrontano la marginalità, i pregiudizi e i modi in cui una società cosiddetta “civile” agisce.

Riguardo Miryam Lo Dato

Miryam Lo Dato
Laureata in Lettere presso l'Università degli Studi di Palermo, specializzata in Filologia Moderna e Italianistica.

Leggi anche

Adriano Sofri racconta Kafka al Festival delle Letterature Migranti

Adriano Sofri presenta il suo ultimo libro “Una variazione di Kafka” al Festival delle Letterature Migranti. Durante la terza giornata della manifestazione Davide Camarrone, Direttore artistico dell’evento, dialoga con l’autore allo Steri, ragionando su...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *