Home / #EatSicily / Cous Cous Fest: cibo, cultura e spettacoli a San Vito Lo Capo
Mama Africa chef Costa d'Avorio

Cous Cous Fest: cibo, cultura e spettacoli a San Vito Lo Capo

Si svolgerà dal 21 al 30 settembre la ventunesima edizione del Cous Cous Fest, a San Vito Lo Capo (Trapani). Una festa di sapori e civiltà che celebra il cous cous come piatto della pace, comune a tantissime culture, capace di fare incontrare a San Vito Lo Capo dieci paesi diversi, simbolo dell’integrazione e dello scambio. L’evento promuove un confronto tra paesi dell’area euro-mediterranea e non solo, prendendo spunto dal cous cous, piatto “giramondo” simbolo di contaminazione fra diverse culture

Il primo fine settimana della rassegna sarà dedicato al Campionato italiano Bia CousCous, la gara che mette a confronto il 22 e il 23 settembre sei cuochi provenienti da tutta Italia che si cimentano nella preparazione di ricette a base di cous cous. Saranno dieci, invece, i paesi partecipanti al Campionato mondiale di cous cous, la gara internazionale che è il momento centrale dell’evento. A giudicarli una giuria tecnica e una popolare, formata dai visitatori della manifestazione. Torneranno anche quest’anno a San Vito Lo Capo i cooking show, gli appuntamenti con grandi chef che faranno degustare al pubblico le loro ricette. Tra questi Giorgione da Gambero Rosso Channel, Andy Luotto, Sergio Barzetti, volto della Prova del cuoco, e l’oste e cuoco siciliano Filippo La Mantia.

Sono almeno 40 le ricette di cous cous tra cui scegliere nei menu proposti dalle Case del cous cous, i tradizionali punti di degustazione dislocati in tutto il paese, di cui 4 sulla spiaggia di San Vito Lo Capo. Novità di quest’anno è Cous cous & friends che propone non solo cous cous ma specialità mediterranee: la paella spagnola, le specialità greche della moussaka, del souvlaki (lo spiedino di maiale) e delle kolokythokeftedes (le polpette di zucchine e feta), ma anche la chakhchoukha della città di Biskra, la zuppa algerina con carne, patate e ceci. Per i più golosi quest’anno c’è Dolcemente Sicilia, che offre in degustazione le più appetitose ricette della pasticceria dell’isola, dalla cassatella al cannolo, dalla pignolata alla cassata ma anche sfince, bigné e macedonie di frutta. All’expo village, dalle 12 alle 24, è possibile immergersi in un coloratissimo mercato, un vero e proprio suq, alla scoperta dell’artigianato e dei manufatti tipici dei paesi in gara e siciliani.

Tutti i concerti e gli spettacoli in programma sono gratuiti, ad eccezione del concerto di Ermal Meta, in programma venerdì 28 settembre, per il quale da oggi partono le prevendite (ticket 17,50 euro inclusi diritti di prevendita) su Ticketone (https://www.ticketone.it/), sul Circuito BOX Office Sicilia (http://www.circuitoboxofficesicilia.it/), Ctbox (http://www.ctbox.it/) e Ciao Tickets (https://www.ciaotickets.com/). Tra gli artisti presenti sul palco per l’occasione, l’edizione di quest’anno sarà ravvivata da: Le Vibrazioni venerdì 21 settembre; Beppe Grillo il 23 settembre; i The Kolors il 27 settembre.

Il calendario completo degli eventi è accessibile al seguente link: http://www.couscousfest.it/

Riguardo Marta Cianciolo

Marta Cianciolo
Studentessa al corso di studi in Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Palermo.

Check Also

Sherbeth copertina1

Sherbeth festival: un dolce viaggio alla scoperta dei sapori

Da giorno 27 al 30 settembre il centro storico di Palermo tornerà a trasformarsi in …

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *