Home / #CampusLife / CONOSCIAMO MEGLIO L’ONDA UNIVERSITARIA
1497509_1436271170028438_8177919268799965031_n

CONOSCIAMO MEGLIO L’ONDA UNIVERSITARIA

Il 7 Luglio è nata Onda Universitaria, una nuova associazione universitaria d’Ateneo. È passato qualche giorno da quella data, e l’associazione è attivissima, attraverso i social – network, sul campo dell’informazione degli studenti e delle matricole sulle novità riguardanti la didattica dell’ateneo e il mondo ERSU.

«Un soggetto[…] che mira ad essere uno dei nuovi punti di riferimento della rappresentanza universitaria» (così la nota che ne comunica la fondazione) con una base di valori d’azione che segna fortemente il cammino intrapreso. Il comunicato stampa, infatti, parla di pluralismo, apertura e inclusività e configura l’associazione come sfida di partecipazione alla comunità universitaria. Una partecipazione paritaria capace di comporre i dissidi del dibattito democratico in un discorso unitario, prodotto dei contributi di tutti gli attori.

Le associazioni aggregate

Proprio nello spirito plurale dell’associazione, l’Onda Universitaria è il frutto dell’aggregazione di forze associative già esistenti nell’Ateneo: Unidea, AISA, Agroethica Unipa, NET Palermo, Ateneo Palermo, alla quale si è aggregata la neonata STEP.

Unidea, Idea Universitaria –  L’associazione studentesca, nasce nel 2014 dall’intento promotore di un gruppo di studenti fuori sede che decidono di mettersi in campo per la difesa dei loro diritti e dei diritti degli studenti dell’Università di Palermo. L’associazione vive con una particolare sensibilità verso l’ ERSU e le eventuali problematiche dei colleghi che usufruiscono dei servizi offerti dall’ente, con una presenza attiva nei pensionati.

AISA,Associazione Italiana Studenti Architettura – Attiva dal 2002, l’AISA ha come obiettivo quello di favorire processi di aggregazione e solidarietà tra gli studenti dei Corsi di Laurea del Dipartimento di Architettura (Architettura LM4, Disegno Industriale, PTUA) promuovendo e organizzando attività culturali, veicolando importanti informazioni per gli studenti e offrendo una valida rappresentanza studentesca.

La sede dell’AISA si trova nell’Ed. 14 (ex Facoltà di Architettura), corpo C.

Agroethica – Associazione nata nel 2007, oltre a fare rappresentanza si occupa di dare voce agli studenti, mettendo in risalto le loro problematiche anche attraverso petizioni e raccolte di firme.

Particolarmente importante è l’attività finalizzata all’inserimento nel mondo del lavoro dei giovani agronomi attraverso la cultura dell’eco-sostenibile. Ciò è possibile grazie anche all’organizzazione di numerosi seminari che mirano a far acquisire al futuro agronomo una conoscenza che sia più eterogenea possibile.

Ateneo Palermo – L’associazione Ateneo Palermo nasce nel 2013 dalla volontà di un gruppo di amici universitari. La realtà associativa si distingue nell’impegno profuso nel risolvere le problematiche dei colleghi universitari e per l’importanza che la stessa ripone nelle attività culturali promosse dagli studenti. L’associazione è attiva presso la Scuola Politecnica e l’ex-facoltà di Scienze della Formazione. Oltre ad aver realizzato diversi semirari, l’associazione ha condotto una trasmissione radio denominata “RADIO AP”  sulle frequenze 102.00 di Radio In per dar voce alle problematiche universitarie.

N.E.T. (New Engineering Tomorrow) Palermo – L’associazione nasce nel 2012 dall’esigenza di un gruppo di studenti di voler essere parte attiva dell’università spendendosi dalla rappresentanza studentesca a tutte quelle altre attività aggregative capaci di rendere piacevole ed armonioso il percorso accademico degli stessi. In questi anni l’associazione si è impegnata organizzando seminari, ma anche con petizioni e attività di orientamento.

STEP – “Studenti economia Palermo” è un’associazione universitaria nata da un gruppo di giovani studenti della ex facoltà di economia nel 2015 . L’associazione ha come obbiettivo la rappresentanza di tutti gli iscritti nei vari corsi di laurea di economia, per una migliore didattica, organizzazione e ferma opposizione a certi episodi  strapotere da parte di docenti come il salto d’appello.

La rappresentanza studentesca

A proposito del concetto di rappresentanza il comunicato chiarisce che «L’Onda Universitaria considera la rappresentanza studentesca un compito importante e formativo, un onore ed onere da portare avanti sempre a testa alta, diventando punto di riferimento per tutti gli studenti di UniPa a tutti i livelli di rappresentanza. L’Onda – continua il documento – ha come obiettivo primario la salvaguardia dei diritti degli studenti, facendosi portavoce delle istanze plurali che le hanno dato vita. Fare parte di questo progetto vuol dire per noi credere in una rappresentanza che faccia e non in una rappresentanza di facciata. Non sperare nel cambiamento, ma lavorare attivamente, da protagonisti, per essere forza motrice dell’Ateneo».

A proposito di rappresentanza l’«Onda» può contare, inoltre, sull’appoggio del  neo eletto senatore accademico Giuseppe Bonanno (eletto nella lista di Udu-Intesa Universitaria-Uni%cento) e di numerosi rappresentanti nei consigli di corso di laurea e di Scuola.

Il senatore Bonanno, stimando fondamentale – e uno dei punti centrali dell’operato dell’Onda Universitaria – passare dalla teoria della rappresentanza studentesca alla pratica, è entrato nel vivo del dibattito universitario dichiarando: “Per gli studenti, il fatto che a Palermo le tasse siano meno care,non può essere un alibi per offrire servizi di serie B. Al di là delle carenze strutturali in ateneo ci sono anche problemi di didattica, con docenti che ostacolano in tutti i modi gli studenti, noi non meritiamo di essere trattati come studenti di serie B.”

Un punto di forza è dato dalla presenza, inoltre, di rappresentanti della provincia di Agrigento sensibili a tutti i problemi dei fuori sede. Vincenzo Calarca, presidente di Unidea, ci ha raccontato quale è lo spirito da cui nasce l’ Onda Universitaria: “Spesso le associazioni universitarie sono dei modelli egoistici e verticistici. Inoltre sono quasi sempre “palermo.-centriche”. Ciò avviene  sicuramente anche a causa del fatto che viviamo in una regione che non sa tessere i rapporti tra i territori, tra le provincie e un prova è la scarsezza dei mezzi di trasporto. L’associazione che abbiamo creato vuole combattere questi due mali ma ciò avviene soprattutto perché la nostra Sicilia, bella in ogni suo borgo, non è valorizzata. Da questo punto di vista pensiamo che sia centrale la questione del mantenimento del polo d’Agrigento riqualificato al fine di valorizzare le potenzialità di quella bellissima parte di Sicilia, con lo studio universitario. Il pluralismo dell’Onda deve essere inteso come puralismo e valorizzazione territoriale.”

Riguardo Andrea Cannizzaro

Andrea Cannizzaro
Nato il 29 luglio 1994 a Palermo dove frequento il corso di studi in Giurisprudenza. La mia mail è andreacannizzaro94@gmail.com

Leggi anche

da sx Fabrizio Micari Rettore UniPa, Filippo D’Angelo Delegato Sicindustria

Grande partecipazione al primo Placement Day UniPa

Laureati e mondo del lavoro: grande partecipazione delle aziende al primo Placement Day UniPa

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *