Home / #EfeboCorto / Casa del Goliardo: set dei vincitori dell’EFEBO CORTO 2015
DSCF7356

Casa del Goliardo: set dei vincitori dell’EFEBO CORTO 2015

Abbiamo chiesto  ai  vincitori dell’ EFEBO CORTO FESTIVAL 2015 quale fosse il loro sentimento per il risultato conseguito.

“Sinceramente, siamo molto contenti perché comunque la nostra idea, rappresentava un rischio. Abbiamo scelto di descrivere i timori di un essere umano. Abbiamo creato tutto in poche ore e con gli input del regolamento”.

Cosa avete pensato dell’organizzazione siciliana del Festival?

“Dell’organizzazione siamo stati molto contenti, sono stati tutti precisi e attenti.”

I ragazzi per l’occasione sono stati ospitati alla Casa Del Goliardo, dove sono state girate la maggior parte delle scene. La Casa del Goliardo si trova nella ex struttura dell’Hotel del France, antico albergo in cui vi sono stati ospiti personaggi come Freud e Goethe.

La camera in cui hanno girato gode di un’ottima panoramica sui tetti del centro storico palermitano e il sole luminoso della città ha permesso ai ragazzi di godere di luci naturali per l’efficacia delle scene amatoriali riprese.

Di Palermo, che ricordo vi rimarrà?

“Molto bella, tanta storia, diverse culture in un contesto contrastante.”

 

Riguardo Ylenia Nasti

Ylenia Nasti
Laureata all’Università di Palermo. Amo i libri, i paesaggi e la cucina siciliana

Leggi anche

©Franco Lannino IMG_1879

Grande successo per il Parsifal al Teatro Massimo

La stagione 2020 del teatro Massimo ha avuto inizio con uno straordinario successo. Il 26 gennaio alle ore 17:30 Parsifal , di Richard Wagner, ha debuttato con 15 minuti di applausi al termine dello spettacolo. A dirigere l’opera il nuovo direttore musicale del Teatro Massimo, l’israeliano Omer Meir Wellber. La regia è invece di Graham Vick, che torna a Palermo dopo un altro progetto wagneriano, la Tetralogia realizzata esclusivamente per il Teatro Massimo tra il 2013 e il 2016. Le scene sono di Timothy O’Brien, i costumi di Mauro Tinti, movimenti coreografici di Ron Howell, luci di Giuseppe Di Iorio per un allestimento realizzato in coproduzione con il Teatro Comunale di Bologna. Nel ruolo del protagonista Parsifal ha avuto grande successo, sostituendo Daniel Kirch indisposto, il giovane tenore Julian Hubbard, che ha debuttato in questa occasione nel ruolo di Parsifal. Amfortas è interpretato da Tómas Tómasson, Titurel da Alexei Tanovitski. Debutto in scena a Palermo, dopo la Nona Sinfonia di Beethoven a inizio gennaio, e nel ruolo di Gurnemanz anche per John Relyea, che si è fatto conoscere dal pubblico italiano con Billy Budd a Roma, mentre il basso Thomas Gazheli (Klingsor) ritorna al Teatro Massimo dopo essere stato Wotan nella Tetralogia di Vick. Protagonista femminile è il soprano francese Catherine Hunold nel ruolo di Kundry, apprezzatissima interprete del repertorio wagneriano ma anche degli autori francesi del periodo romantico e di fine Ottocento.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *