Home / #unamarinadilibri / Botteghe letterarie al Cassaro. La via dei librai tutto l’anno
La-via-dei-librai

Botteghe letterarie al Cassaro. La via dei librai tutto l’anno

A Palermo esiste un luogo emblema di un passato felice per il libro, per la letteratura e per la cultura. Si tratta del Cassaro, un rettilineo di quasi due chilometri che, dal mare della Cala, si estende fino a Porta Nuova e rappresenta un vivido testimone dell’avvicendarsi di tutti quei popoli che per secoli hanno dominato la città.

In questa splendida cornice, il progetto Botteghe letterarie per la via dei librai, creando un collegamento tra i segni costruiti (monumenti, palazzi e botteghe) e i segni viventi (studenti, insegnanti, librai, studiosi e turisti), ha lo scopo di riaffermare l’identità del Cassaro, riscoprendo la memoria del passato e mutuandola verso il futuro.

Il progetto, a cura dell’Associazione “Cassaro Alto” e presentato ieri all’Orto Botanico, nell’ambito della seconda giornata di Una marina di libri, si pone in continuità con La via dei librai, uno splendido momento di aggregazione per tutti i cittadini. L’obiettivo è quello di perpetuare, all’interno delle botteghe del corso, letture, presentazioni di libri, incontri e dibattiti anche durante gli altri undici mesi dell’anno, al fine di aggiungere ancora una tessera al mosaico culturale cittadino.
(Il prossimo appuntamento di Botteghe letterarie per la via dei librai, dedicato alla memoria di Don Pino Puglisi, è previsto per oggi pomeriggio alle 17.30 alla libreria Zacco, in corso Vittorio Emanuele).

Inoltre, per quanto concerne l’evento La via dei librai, che si svolge in occasione del 23 aprile, Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore, le esperienze della prima e della seconda edizione sono state talmente positive da segnare un momento di cambiamento nel rapporto tra Palermo e il Libro. La partecipazione dell’amministrazione comunale e di oltre trentamila cittadini è stata grande motivo di orgoglio per gli organizzatori, già al lavoro per la realizzazione dell’ edizione 2018, anno significativo, in cui la città di Palermo rivestirà il titolo di Capitale della Cultura.

Stiamo pensando ad un’edizione ricca di eventi e manifestazioni- afferma Francesco Lombardo, dell’Associazione Cassaro Alto – in un momento storico in cui Palermo sarà sotto tutti i riflettori per il suo ruolo culturale, è necessario che il nostro lavoro dia un grosso contributo per la rinascita di questa città. Grandissima novità del prossimo anno, ad esempio, sarà l’interscambio con la città di Barcellona, collaborazione della quale andiamo entusiasti, in quanto tra le città europee pioniere della Festa del Libro. Tantissimi saranno gli eventi realizzati con la partecipazione di botteghe letterarie catalane, viceversa ci riempirà d’orgoglio che qualcuno di noi andrà a Barcellona in rappresentanza del Cassaro e di tutta Palermo!

Riguardo Margherita Guzzo

Margherita Guzzo
Di Palermo. Laureata in Lettere, studentessa di Filologia Moderna e Italianistica.

Check Also

19074881_10211092635929228_408521584_o

“Bianco Tenebra. Giacomo Serpotta, il giorno e la notte” di Luca Scarlini

In occasione di Una Marina di Libri, Luca Scarlini presenta il suo libro dedicato a Giacomo Serpotta, edito da Sellerio. La presentazione è stata un'orazione piena di curiosità e di spunti di riflessione sulla unicità della produzione serpottiana e un invito alla comunità siciliana a promuovere la più alta tutela delle opere dello stuccatore. Con queste premesse impossibile perdere il libro.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *