Home / Andrea Cannizzaro (page 3)

Andrea Cannizzaro

Andrea Cannizzaro
Nato il 29 luglio 1994 a Palermo dove frequento il corso di studi in Giurisprudenza. La mia mail è andreacannizzaro94@gmail.com

Al palo della morte. Storia di un omicidio in una periferia meticcia. – Un libro “oltre…”

Al palo della morte. Storia di un omicidio in una periferia meticcia

Una Marina di libri non poteva che essere un luogo di riflessione sociale. Ieri lo è stato particolarmente con la presentazione del libro "Al palo della morte. Storia di un omicidio in una periferia meticcia" di Giuliano Santoro, un libro oltre la scrittura convenzionale, che descrive Roma oltre Roma e la società oltre la visione che essa ha di sé stessa facendo divenire così Roma come Palermo: nella narrazione della medesima storia.

Leggi

Il bambino Giovanni Falcone. Un ricordo d’infanzia – La Presentazione del libro

Il bambino Giovanni Falcone

Che bambino sarà stato Giovanni Falcone? A questa curiosità risponde il libro "Il bambino Giovanni Falcone. Un ricordo d'infanzia" di Angelo Di Liberto. Il libro presentato alla kermesse del libro palermitana evidenzia la grande importanza che ricopre l'educazione nella lotta alla mafia in un festival, Una marina di libri, quest'anno a misura di famiglia e che ha fatto dell'educazione il proprio tema principale.

Leggi

Il trionfo della Morte di Palermo. Un’allegoria della modernità. La presentazione a “Una Marina di libri”

20170608_201649

Le interpretazioni del quadro sono infinite ma se c'è un motivo per cui "Il trionfo della morte di Palermo. Un'allegoria della modernità" di Michele Cometa va letto è perchè esso tenta di fare emergere dal quadro, a distanza di anni, le energie in esso rimaste assopite per 600 anni secondo le la filosofia del New Historicism. Il libro è stato presentato, a una Marina di Libri, dall'autore con Anna Li Vigni, Fabrizio Micari e da Andrea Sciascia.

Leggi

La verità di Falcone. Non più segreti gli atti del CSM. Incontro a Villa Filippina

atti del CSM su Falcone

La de-segretazione degli atti del CSM su Giovanni Falcone pone più in là l'asticella del nostro bisogno di verità, evidenzia come ancora molto ci sia da conoscere, rinnova in noi la necessità di strappare informazioni dall'oblio. I ricordi e la storia di quegli anni, la verità da scoprire sono state al centro del dialogo tra Claudio Martelli, Alfonso Giordano e Felice Cavallaro, lunedì 5 maggio presso Villa Filippina.

Leggi

Al Teatro Massimo “Le parole rubate”, dramma giornalistico di una storia ineffabile

le parole rubate

Partendo dal furto degli appunti di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, "Le parole rubate" racconta l'amarezza dell'ineffabilità di quella storia di domande e di uomini. Domande e uomini che alla fine dello spettacolo vengono proiettati sui lenzuoli bianchi stesi dai palchetti, in segno di "richiesta di verità e di giustizia". È opportuno sperare che lo spettacolo venga ripetuto e sia divulgato al meglio in ossequio a quella funzione paideutica che il Teatro Massimo vuole e deve avere.

Leggi