Home / #OltreUnipa / ‘Alternative Tours’ alla scoperta dell’arte di strada
11258634_978760808814212_1582291211_n

‘Alternative Tours’ alla scoperta dell’arte di strada

Alternative Tours nasce dall’idea di due giovani storiche dell’arte, Enrica Bruno e Virginia Glorioso, guida turistica una ed esperta di comunicazione l’altra, che hanno dato vita al progetto con l’intento di mostrare le meraviglie alternative di Palermo.

«Offriamo walking tours unici ed originali: dalla nascente arte di strada nel centro storico a passeggiate in montagna alla scoperta di paesaggi e santuari più o meno segreti, che saranno soggetto dei prossimi itinerari».

È un ‘Tour alternativo’, dunque, quello che ci propongono Enrica e Virginia che guidano settimanalmente gruppi di curiosi all’esplorazione di luoghi non contemplati dalle guide turistiche.
Hanno già organizzato cinque Street Art Tours alla scoperta dell’arte di strada, murales ed opere di graffitari e artisti vari. Da Borgo vecchio alla Magione passando da piazza San Domenico e la Vucciria, le due ragazze, con grande disponibilità, hanno svelato a turisti stupiti una Palermo insolita e artistica, non trascurando ciò che sta dietro la mera arte.
Infatti, tappa obbligata, Borgo Vecchio, che con rispettosa discrezione, è stato teatro della prima parte dell’itinerario. «È una passeggiata che ha anche uno scopo sociale», spiega Enrica Bruno, «vogliamo mostrare come si vive in alcune zone e far capire che l’arte è fruibile a tutti ed è un bene pubblico che migliora, laddove può, le condizioni sociali».

Inusuale anche la forma di pagamento che permette ai fruitori del tour di pagare quanto si vuole secondo la formula ‘pay-what-you-like’.Parte del compenso, oltretutto, le due ragazze lo devolvono a Per Esempio Onlus, associazione che affiancata a Borgo Vecchio Factory, promuove e valorizza il quartiere che versa in evidente degrado e le cui case diroccate fungono da tela bianca per gli artisti di strada; per informazioni:  http://borgovecchiofactory.tumblr.com/crowdfunding

Due ore all’insegna della scoperta e dello stupore, che i fruitori, stanchi dalla lunga passeggiata ma soddisfatti, hanno apprezzato enormemente. Entusiastici i commenti su TripAdvisor, e di tutti quelli che hanno riconosciuto nel progetto grandi potenzialità e nelle due ragazze una straordinaria idea da valorizzare.

Riguardo Gaia Butticè

Gaia Butticè
Nata ad Agrigento il 12/03/1991, vivo tra Favara e Palermo. Ho una laurea in Lettere e sono al momento iscritta al secondo anno di Filologia moderna e italianistica

Leggi anche

1594285-scuola

MIUR, ecco i dati sulla dispersione scolastica

È disponibile sul sito del MIUR l’approfondimento statistico relativo alla dispersione scolastica nell’anno scolastico 2016/2017 …

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *