Home / #Mondo / Al via la quinta edizione del Japan Fest
29793373_909343592560866_1832664768271936853_n

Al via la quinta edizione del Japan Fest

Nei giorni 5 e 6 Maggio si svolgerà a Catania la quinta edizione del Japan Fest, festival della cultura giapponese.

Folklore, tradizioni e moderne tendenze per un’immersione a 360° nell’universo nipponico. Tanti gli ospiti e tantissime le attività tra le quali Cerimonia del Tè, Vestizione del Kimono, Shodo, Origami. Laboratori, performance e spettacoli per appassionati e curiosi della cultura giapponese. Inoltre un’area tematica caratterizzata dall’esposizione di prodotti tipici legati all’artigianato, laghetti e fontane ornamentali, ceramiche, stampe originali, oggettistica, manga, action figures, gadget e tanto altro ancora.

29793373_909343592560866_1832664768271936853_nMa quali saranno gli ospiti ? Tra i vari ospiti presenti all’evento, spicca  la presenza del famoso prestigiatore Keiichi Iwasaki, reso maggiormente noto in Italia grazie al programma televisivo Italia’s Got Talent, un artista girovago giapponese che ha incantato il pubblico televisivo italiano ad Italia’s Got Talent e che con la sua incredibile storia ha attirato persino le attenzioni di National Geographic.

Keiichi è partito da Gunma, non lontano da Tokyo, nel 2002 con l’equivalente di 1,50€ in tasca e con la sua bicicletta ha iniziato a girare il mondo. Da allora non si è più fermato giungendo persino in cima al monte Everest!

La sera ci sarà il concerto dei “Quelli del Taiko“, il gruppo di suonatori dei celebri tamburi giapponesi. I Taiko rappresentano qualcosa di intimamente e profondamente legato alla cultura e alla tradizione nipponica tanto da essere utilizzati come strumenti per la musica popolare e religiosa fino agli inizi del ‘900. Non qualcosa di tanto comune in Sicilia.

Sarà presente anche Miriam, cosplayer catanese si è classificata come vincitrice del premio “Miglior costume tratto da un’opera giapponese”alla 4°edizione del Japan Fest, con il cosplay di Sayuri da “Memorie di una geisha”, personaggio fittizio ispirato alla vera persona di Mineko Iwasaki.

Miriam Nihon No Musume porterà in scena, sul palco del Japan Fest, una personale rappresentazione della famosa e antica opera teatrale kabuki Sagi Musume ovvero “La Fanciulla Airone”, interpretando la parte finale dell’opera, la più toccante e significativa… paragonabile a “La Morte del Cigno” di Michel Fokine.

Assicurata la presenza di una scuola di Ninjutsu Kojiki Ryu, la disciplina tradizionale cino-giapponese che insegna le arti di questi antichi guerrieri. Durante l’evento si potrà assistere alle dimostrazioni del Sensei Giuseppe Simone Scolaro e degli allievi del suo Dojo.

Fra i presenti anche il Dojo Kuma No Kai, che  farà scoprire il Kendo (letteralmente “Via della Spada”), ovvero la regina delle Arti Marziali che vanta una storia pluricentenaria. Il Dojo, oro a squadre agli ultimi Campionati Italiani, sarà presente al Japan Fest per far toccare con mano l’essenza di questa storica disciplina.

Ma anche una rassegna dedicata a tutti gli appassionati del cinema giapponese: l’associazione culturale Dirty Dozen presenta Fantastico Giappone, un ciclo di quattro film di genere fantastico. Ecco i titoli selezionati:

  • Uzumaki
    (Higuchinsky, 2000 – Horror – 90′);
  • Gorath
    (Ishiro Honda, 1962 – Fantascienza – 88′);
  • I Racconti Della Luna Pallida D’Agosto
    (Kenji Mizoguchi, 1952 – drammatico – 94′);
  • Lady Snowblood
    (Toshiya Fujita, 1973 – azione/drammatico/thriller – 97′).

Per ulteriori info ecco il link dell’evento.

Riguardo Alessandro Pensabene

Alessandro Pensabene
Studente di Ingegneria Meccanica. Appassionato di fumetto e politica.

Check Also

Giornata contro la violenza sulle donne: un pomeriggio solidale in via Ruggero Settimo

In occasione della giornata contro la violenza sulle donne, l’associazione AIDA (Associazione Italiana Donne Amiche) è scesa in piazza, sabato 24 novembre, per un momento di riflessione su un tema che in Italia continua ad essere molto sentito a causa dei fatti che accadono quotidianamente.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *