Home / #ErsuCultura / Al via la quarantesima edizione del Festival di Morgana
morgana1

Al via la quarantesima edizione del Festival di Morgana

Il 2015 segna due importanti tappe per il Museo internazionale delle Marionette Antonio Pasqualino. Dopo il cinquantenario dell’Associazione per la conservazione delle tradizioni popolari – che ha fondato e ancora oggi gestisce il Museo – quest’anno si celebra il quarantesimo anniversario del Festival di Morgana. Dal 2 al 15 novembre 2015 il Museo Pasqualino ospiterà una serie di eventi che proseguono l’appassionato lavoro iniziato da Antonio Pasqualino e la moglie Marianne Vibaek negli anni Sessanta: la riscoperta, la valorizzazione e la salvaguardia delle tradizioni siciliane, coniugata con l’apertura verso pratiche teatrali di altri paesi del mondo e contemporanee. Questa edizione si apre con una importante mostra dedicata a Tadeusz Kantor, con l’esposizione de La classe morta, e prosegue con sette spettacoli di compagnie provenienti da Giappone, Spagna, Francia, Israele, Italia, un documentario sulle marionette sull’acqua del Vietnam, una produzione dedicata all’opera dei pupi, poi protagonisti di un’avveniristica presentazione in ‘Realtà aumentata’.

Il Festival, diretto da Rosario Perricone, è organizzato dall’Associazione per la conservazione delle tradizioni popolari in collaborazione con la Cricoteka di Cracovia, l’Insitut Français Palerme, l’Instituto Cervantes di Palermo e Ministero de Educaciòn, cultura y deporte e l’Instituto de las artes escénica y de la música spagnoli; l’Ambasciata di Israele a Roma. La manifestazione è realizzata con il contributo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e con il patrocinio del Comune di Palermo – Assessorato alla Cultura e dell’E.R.S.U.

«Per questa data speciale del quarantennale, il Festival di Morgana presenta una selezione significativa di opere e artisti che si inseriscono nello spirito più autentico della manifestazione: maestri internazionali, come Tadeusz Kantor, legato a doppio filo alla storia del Museo delle marionette, l’Opera dei pupi tra passato e avveniristico presente, le compagnie internazionali che porteranno immagini, suoni e parole. Gli incontri, com’è tradizione, nel segno della scoperta del presente e della rinascita della tradizione»spiega Rosario Perricone, direttore artistico del Festival di Morgana.
L’assessore alla Cultura del Comune di Palermo, Andrea Cusumano, sottolinea: «Tra gli eventi culturali stabili più significativi della città, il Festival di Morgana apre anche quest’anno i battenti con un programma trasversale e di respiro internazionale. Sempre attento al dialogo tra tradizione ed innovazione, mostra un ricco programma per un pubblico di tutte le età, confermando il radicamento nella città di Palermo della tradizione del teatro di figura e delle sue declinazioni e contaminazioni nel contemporaneo».

Il programma completo del Festival è consultabile nel sito del Museo internazionale delle marionette Antonio Pasqualino.

Riguardo Gaia Butticè

Gaia Butticè
Nata ad Agrigento il 12/03/1991, vivo tra Favara e Palermo. Ho una laurea in Lettere e sono al momento iscritta al secondo anno di Filologia moderna e italianistica

Leggi anche

foto presentazione progetto 2

Al via il Programma Speciale per l’Istruzione e la Formazione negli Istituti Penitenziari Minori

Nella Sala Padre Pino Puglisi del Centro di Giustizia è stato presentato, con grande attenzione dei presenti, il “Programma speciale per l’istruzione e la formazione negli Istituti Penitenziari e nei Servizi Minorili della Giustizia”, che prende a cuore il reinserimento nella società dei giovani che scontano una pena, attraverso l’istruzione e la formazione, tenendo conto dei loro contesti sociali.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *