Home / #ErsuCultura / Caccia ai tesori Bao: alla ricerca del fumetto perduto
IMG_5443

Caccia ai tesori Bao: alla ricerca del fumetto perduto

Si è svolta sabato 23 giugno la “Caccia ai tesori Bao”, organizzata dalla casa editrice di fumetti e graphic novel Bao Publishing e Feltrinelli.
Nelle librerie di dieci città italiane, tre le quali Palermo e Catania, una caccia al tesoro con in palio cento fumetti con dedica e disegno personalizzato da alcuni dei migliori autori italiani del catalogo della casa editrice (divisi tra dieci titoli diversi per ogni libreria di Rita Petruccioli, Zerocalcare, Giopota, Stefano Simeone, Daniel Cuello, French Carlomagno, Giacomo Bevilacqua, maicol & mirco, Toni Bruno e Alberto Madrigal) e non solo.

“Siamo davvero felici di eventi come questo -commenta Roberta Cusimano, Responsabile Eventi Feltrinelli di Palermo -Abbiamo ricevuto l’iscrizione di una settantina di partecipanti, in linea con tutte le altre città italiane.
L’interesse per il mondo del fumetto a Palermo è in crescita da più di un anno, come dimostrato quest’inverno, quando la visita nella nostra libreria dell’autore di Bao Publisching Zerocalcare, per l’uscita della nuova edizione della sua prima opera  “La profezia dell’armadillo”, ha visto più di 250 partecipanti, e proprio per questi successi abbiamo recentemente ampliato il nostro settore dedicato ai fumetti. Ci auguriamo che in futuro ci possano essere altre manifestazioni di questo genere.”

La caccia al tesoro consisteva nel trovare, attraverso vari indizi, i libri sparsi per tutta la biblioteca, ed i primi dieci hanno vinto uno dei dieci libri in palio. Velocissimo il primo classificato, che è riuscito a risolvere gli enigmi in soli 3 minuti.

Per tutti gli altri partecipanti che non hanno vinto, una ironica spilla realizzata in esclusiva da Zerocalcare, con la scritta “Ho perso anche la caccia ai tesori Bao”. E non è finita qui: in questi giorni verrà effettuata l’estrazione di dieci tavole originali disegnate dagli autori dei fumetti in palio, per altri dieci fortunati concorrenti.

 

La cosa però veramente più apprezzabile è il clima che si è venuto a creare tra i partecipanti: la correttezza durante la gara ha dato di confrontarsi e scambiarsi idee su un argomento comune a tutti i concorrenti: il fumetto. Un tesoro veramente prezioso.

Link utili: www.cacciaaitesoribao.it

 

Riguardo Alessandro Pensabene

Alessandro Pensabene
Studente di Ingegneria Meccanica. Appassionato di fumetto e politica.

Leggi anche

locandina generale

Al via la terza edizione del Mondello Mudd Festival

Il Mondello Mudd Festival, il cui nome deriva dall’etimo arabo di Mondello (unità di misura equivalente a circa 273 mq e 4 lt), è un festival diffuso ed interdisciplinare, realizzato in sinergia con istituzioni, realtà culturali, associazioni e aziende private, che vede quest’anno, come terza edizione, dal 9 al 16 giugno anche la collaborazione speciale dell’Accademia di Belle Arti di Palermo. Si tratta di un progetto partecipato, con un forte coinvolgimento del territorio, capace di attrarre nuovi stimoli esterni. Gli eventi del festival (simposi, performance, esposizioni artistiche) vengono portati nei luoghi più suggestivi che raccontano la cittadina di Mondello. Il festival vuole dare un contributo concreto allo sviluppo della borgata marinara, che ha in sé le qualità e le potenzialità per diventare un nuovo polo attrattore di flussi di turismo culturale.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *