Home / #CampusLife / Lezione all’aperto: la protesta dell’università
941350_10205759472454769_4376836255985106237_n

Lezione all’aperto: la protesta dell’università

In occasione della manifestazione “ Per una nuova primavera delle università”, indetta dalla Conferenza dei Rettori, nel primo giorno della primavera, è stata tenuta una lezione nelle scalinate del Teatro Massimo di Palermo.

Una lezione per dire che l’università contribuisce a creare innovazione, cultura e lavoro. Una lezione per dire che l’università è il cuore pulsante del nostro Paese, tagliarla significa impoverire lo sviluppo e la crescita futura.

Negli ultimi anni l’Italia ha ridotto la spesa per l’università italiana dell’11%, del 16,2% al Sud e del 6,3% al Nord. Il fatto che sia ridotta maggiormente la spesa per le università del Sud, implica che queste conseguiranno meno risultati e meno efficienza che porteranno ad una riduzione ulteriore di fondi per le università meno virtuose.

È per questo che sono diminuiti i docenti, le borse di studio e il numero degli studenti immatricolati. Circa 45.000 studenti del Sud si iscrivono ogni anno in università del Centro-Nord.

Ma accanto a chi prende la scelta di andar via, vi sono coloro che decidono di restare, forse la scelta più difficile. Sono i presenti alla insolita lezione all’aperto, tenuta dal prof. Giovanni Fatta, docente in Ingegneria di sistemi edilizi ed a seguire quella dal prof. Antonello Tancredi, docente di diritto internazionale.

Tra i presenti il sindaco Leoluca Orlando e il rettore Fabrizio Micari secondo cui “il dovere delle istituzioni è di creare lavoro. Soltanto studiando si potrà crescere, e a quel punto ripartirà il futuro”.10649948_10205766700875475_2583181732144788315_n

Riguardo Salvatore Casarrubea

Salvatore Casarrubea
Classe '94, diplomato al Liceo Classico, attualmente frequento la facoltà di Giurisprudenza. Mail: salvocasarrubea@gmail.com

Leggi anche

edificioersu

Promozione della cultura della trasparenza, dell’etica e della valorizzazione delle differenze, come valore aggiunto alla P.A.. Una giornata di studi all’ERSU

Il Responsabile per la Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza ingegner Ernesto Bruno ha promosso …

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *