Home / #Ambiente / MUOS, i satelliti militari statunitensi
http://www.nomuos.info/cose-il-muos/#prettyPhoto/0/
http://www.nomuos.info/cose-il-muos/#prettyPhoto/0/

MUOS, i satelliti militari statunitensi

Il M.U.O.S. (Mobile User Objective System) è un moderno sistema di telecomunicazioni satellitare della marina militare statunitense, composto da cinque satelliti geostazionari e quattro stazioni di terra, di cui una a Niscemi, in provincia di Caltanissetta. Si tratta di una delle strutture militari straniere più grandi in Italia e gestita dal Dipartimento militare americano.

L’impianto assicura le comunicazioni supersegrete delle forze di superficie, sottomarine, aeree e terrestri della Marina militare Usa.

Fin dalla sua origine, la collocazione nel paese siciliano ha sollevato le proteste degli abitanti. Nello specifico, i cittadini e gli attivisti NO MUOS hanno manifestato forti perplessità riguardo le conseguenze dell’installazione del sistema satellitare. Salute umana, ambiente e qualità dei prodotti agricoli potrebbero essere i principali beni lesi dall’impianto. È questo il motivo per cui sul MUOS si è aperta una battaglia giudiziaria sulla nocività o meno del sistema.

Con la sentenza 9950 la Cassazione, sezione penale, ha confermato l’ordinanza con la quale il Tribunale della libertà di Catania, lo scorso 27 aprile 2015, aveva confermato il sequestro del Sistema satellitare. Secondo i giudici della Suprema Corte “ Pericoli non sono certamente estranei ai valori tutelati dalle norme in materia paesaggistica e ambientale… Va ricordato al riguardo che l’ambiente non costituisce solo un valore estetico da salvaguardare nella sua staticità, ma luogo nel quale l’uomo esprime la propria personalità individuale e sociale senza pregiudizio per la salute, elevata a diritto fondamentale dell’individuo ed interesse della collettività”.

Ad oggi l’impianto rimane sequestrato, di fronte al pericolo che la salute e l’ambiente possano essere violati.

Riguardo Salvatore Casarrubea

Salvatore Casarrubea
Classe '94, diplomato al Liceo Classico, attualmente frequento la facoltà di Giurisprudenza. Mail: salvocasarrubea@gmail.com

Leggi anche

fiume Oreto

I luoghi del cuore del FAI: 40mila euro per salvare l’Oreto

Il Fiume Oreto si piazza al secondo posto nel censimento del FAI "I luoghi del cuore" e ottiene 40mila euro per la sua rinascita e valorizzazione.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *