Home / #Ambiente / Sport, a Palermo si pedala lungo l’itinerario arabo-normanno
pedalando

Sport, a Palermo si pedala lungo l’itinerario arabo-normanno

Passeggiare e pedalare lungo le vie della città nei giorni settimanali può risultare ostico a causa del traffico e dei fumi di scarico che non mancano mai di riempire le vie più trafficate. Ma la domenica la città si trasforma, consentendo agli abitanti di muoversi più liberamente e senza i fastidi dell’inquinamento cittadino.

Per gli amanti delle passeggiate in bicicletta, domenica 17 Aprile, arriva a Palermo “Pedalando”, un percorso alla scoperta dei tesori monumentali che fanno parte dell’itinerario arabo-normanno ormai riconosciuto patrimonio dell’UNESCO.

Il programma prevede per i partecipanti interessanti premi: in palio biciclette, viaggi e abbonamenti al bike sharing di Palermo.

Per partecipare all’evento e al sorteggio dei premi, nonché per ulteriori delucidazioni, bisogna collegarsi al sito www.pedalando.info e stampare il biglietto. Dal sito è anche possibile leggere il regolamento del sorteggio.

Per l’occasione, verrà anche allestita l’Area Village di Pedalando, ai Giardini del Castello della Zisa, da dove il percorso partirà. Al Village sarà presente anche Radio Time, che accompagnerà la manifestazione con la radiocronaca dell’evento.

La manifestazione è organizzata dall’Ufficio Sport del Comune di Palermo, con la partecipazione attiva del Comitato Paralimpico delegazione di Palermo, la FIAB Palermo Ciclabile, Bici Daricello, ASD Vento in Faccia, Neronera (visual design studio), MotoClub del SOL Palermo e CTS (Centro Turistico Studentesco e Giovanile – di Palermo). Hanno aderito alla manifestazione l’ANCI Sicilia e l’Amat.

Per info: www.pedalando.info www.facebook.com/pedalandounesco

 

Riguardo Marta Cianciolo

Marta Cianciolo
Studentessa al corso di studi in Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Palermo.

Leggi anche

fiume Oreto

I luoghi del cuore del FAI: 40mila euro per salvare l’Oreto

Il Fiume Oreto si piazza al secondo posto nel censimento del FAI "I luoghi del cuore" e ottiene 40mila euro per la sua rinascita e valorizzazione.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *