Home / #IoDicoLaMia / L’Erasmus ti può cambiare la vita
erasmus

L’Erasmus ti può cambiare la vita

Il programma Erasmus esiste ormai da anni e ogni anno sono migliaia gli studenti italiani ed Europei di tutte le facoltà che si mettono alla prova per riuscire ad ottenere una borsa di studio dalla comunità europea e partire.
Alfonso Gallo, studente presso il corso di laurea in Medicina e Chirurgia di Unipa, è uno tra questi.

Abbiamo chiesto di parlarci un pò della sua esperienza. 

Sono sempre stato molto attaccato alla mia terra, al mio mare, al mio sole, al mio cibo, alla mia famiglia, alle mie abitudini. Quest’anno però ho deciso di provare la terapia d’urto: partire per un anno per la Repubblica Ceca.
Per un ragazzo nato e cresciuto in un paesino della Sicilia arrivare a Palermo è un trauma, ma arrivare a Praga dopo Palermo lo è stato di più. Il goulash è buono la prima settimana, ma poi ti scoccia. La gente così cortese in realtà non è, ma se parli ceco chiedi e ti sarà dato. Però vuoi mettere quando passeggi a Ponte Carlo e ti guardi intorno? Vuoi mettere quando sei in ritardo di 30 secondi e hai perso il tram ma ce n’è un altro tra tre minuti? Vuoi mettere quando vai all’università e sono gli studenti che lasciano in asso i professori non andando a lezione e non il contrario? Vuoi mettere quando ai tirocini si ricordano la tua faccia e richiedono la frequenza obbligatoria e la partecipazione attiva alla vita dell’ospedale? O quando aiuti due dottoresse giovani e belle a tirare fuori un utero da un addome? O quando insieme ad altri due studenti devi fare una visita psichiatrica ad una signora che scopri essere depressa? O quando la sera non sai che fare ma c’è sempre un posto in cui andare e qualcuno con cui parlare?

L’Erasmus ti cambia. Che tu lo voglia o no. C’è chi ha scoperto di amare ciò che fa più di quanto non facesseerasmus 1 prima, c’è chi ha scoperto di sapersi adattare a qualsiasi situazione, c’è chi ha imparato a cucinare anche con cibo strano e nella totale assenza di mezzi per farlo come si deve e c’è chi ha trovato l’amore o semplicemente ha capito di cosa o di chi può fare a meno nella sua vita. E io amo questa sensazione, amo avere la possibilità di incontrare nuova gente ogni giorno, di provare cibo nuovo, di imparare nuove lingue, di capire quali sono le differenze tra i sistemi universitari, di mettermi alla prova con libroni in inglese che non so se riuscirò a finire e a capire fino in fondo, di svegliarmi la mattina e avere mille possibilità da realizzare giorno per giorno.

Quando penso a quelli che si schierano contro l’Europa unita, contro l’euro, contro il multiculturalismo e la multietnicità, mi rendo conto di quanto poco abbiano visto e capito il mondo. Mi rendo conto del fatto che nella diversità sta la ricchezza del nostro patrimonio culturale, nell’accettazione dell’altro sta la grandezza dei nostri ideali, nella voglia perenne e inarrestabile di scoperta sta la meraviglia del nostro progresso. L’Erasmus è un’opportunità per i giovani di oggi ed europei di domani, che hanno avuto e stanno avendo, come me, la possibilità di viverlo. Spero solo di non sprecarla.

Riguardo Angelo Casano

Angelo Casano
Nato a Pantelleria il 12-11-1991, studente presso il corso di laurea in medicina e chirurgia dove ha ricoperto la carica di rappresentante del corso di studi. Scrive anche per il blog www.agorapnl.it e www.infouni.it

Leggi anche

led lights

Arte moderna, nuove forme futuristiche di espressione estetica

Una delle principali caratteristiche della magnificenza dell’uomo è definita nella sua peculiarità di produttività infinita, …

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *