Home / #ErsuCultura / “IL DONO”: torna la 4° edizione di Ballarò Espò
ballarò
fonte: terradamare.org

“IL DONO”: torna la 4° edizione di Ballarò Espò

Ballarò Espò è una manifestazione che si ripete due volte l’anno durante le due ricorrenze religiose dedicate a San Nicolò il 9 maggio e il 6 dicembre. L’idea nasce dal parroco di San Nicola di Bari, Don Francesco Furnari, che ha radunato attorno a sé un gruppo di persone operanti nel sociale e/o nel quartiere con l’intento di mettere in mostra le risorse produttive dell’Albergheria.

Il week-end di eventi organizzati – dal 2 al 6 dicembre –  in collaborazione con le realtà sociali e culturali presenti nel quartiere prevede oltre a spettacoli, animazione, concerti e iniziative culturali, l’iniziativa: “I gioielli di Ballarò” che desidera rendere fruibili i siti monumentali presenti nella zona prevedendo aperture al pubblico – al costo di € 2,50 nei giorni venerdì 2 e sabato 3 dicembre 2016 dalle 10 alle 17 e domenica 4 dicembre 2016 dalle 12 alle 18 – di: della Chiesa e del Campanile di Santa Chiara, della Chiesa del Carmine maggiore, Torre medievale di San Nicolò di Bari all’Albergheria e della Chiesa e della Cripta  della stessa e infine dell’Oratorio del Carminello.

Il tema di quest’anno è il dono e proprio per questo tutti gli eventi organizzati per l’occasione devolveranno parte dei ricavati ad alcune attività sociali che si svolgono nel quartiere.

L’acquisto dei biglietti è disponibile sul sito www.terradamare.org

internet

 

Riguardo Clarissa Caramanno

Clarissa Caramanno

Leggi anche

Teatro di San Carlo 2018

Il musical torna al Teatro Massimo con “My Fair Lady”

Va in scena al Teatro Massimo di Palermo dal 26 novembre al 3 dicembre My Fair Lady, il famosissimo musical di Alan Jay Lerner e Frederick Loewe. Dirige il direttore inglese Wayne Marshall, alla regia di Paul Curran. L’allestimento, in coproduzione con il Teatro San Carlo di Napoli, vede le scene di Gary McCann e i costumi di Giusi Giustino, con le coreografie di Kyle Lang e le luci di David Martin Jacques.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *