Home / #IoDicoLaMia / I CARE: un questionario online per la ricerca sugli effetti psicologici dell’emergenza da covid-19

I CARE: un questionario online per la ricerca sugli effetti psicologici dell’emergenza da covid-19

I CARE: Impegno Civico, Atteggiamenti e fattori individuali e sociali di Reazione durante e dopo l’Emergenza da covid-19” è il titolo della ricerca che si propone, attraverso la compilazione di un questionario, di rilevare quanto e come l’emergenza sanitaria stia influenzando la vita di ognuno di noi, stia modificando le nostre relazioni sociali, stia impegnandoci ad una riflessione sul senso della nostra responsabilità civica e del nostro impegno nei confronti della comunità.

Si può partecipare alla ricerca compilando il questionario online che trovate al seguente link: https://surreyfahs.eu.qualtrics.com

Il progetto di ricerca “I CARE” nasce come un’esercitazione da svolgere nell’aula virtuale del corso di Metodologia della Ricerca Psicologica di Unipa. Data la situazione di emergenza in cui ci troviamo e la voglia di offrire il proprio contributo, la prof.ssa Sonia Ingoglia ha voluto coinvolgere noi studenti del secondo anno di Scienze e Tecniche Psicologiche in quella che, passo dopo passo, è diventata una vera ricerca scientifica. Nonostante la didattica a distanza, apparentemente penalizzante, abbiamo avuto l’occasione di vedere da vicino la nascita di un progetto di ricerca mettendo in campo le nostre riflessioni sull’emergenza covid-19, che incide profondamente sugli stati d’animo e sulla quotidianità.

Il progetto è stato da subito condiviso dalla comunità scientifica coinvolgendo diversi Atenei italiani e stranieri. I risultati di tale ricerca risulteranno di grande importanza per strutturare proposte di interventi e di azioni mirati a supportare il singolo e la comunità.

Sonia Ingoglia (Professore Associato del Dipartimento di Scienze Psicologiche, Pedagogiche, dell’Esercizio Fisico e della Formazione dell’Università degli Studi di Palermo) e Alida Lo Coco (Professore Ordinario del Dipartimento SPPEFF dell’Università degli Studi di Palermo), sono i responsabili del progetto.

Sono previste tre rilevazioni, a distanza di alcuni mesi l’una dall’altra: la prima ad aprile 2020 (T1), la seconda alla fine dello stato di emergenza (T2), la terza a distanza di tre mesi dalla fine dello stato di emergenza (T3).

Il questionario è anonimo. Se si è interessati a partecipare alle altre due rilevazioni è opportuno lasciare nell’apposito spazio il proprio indirizzo di posta elettronica o il proprio numero di cellulare per essere ricontattati. I dati acquisiti saranno utilizzati nel rispetto della privacy secondo le normative vigenti.

Il progetto coinvolge varie unità locali di ricerca: Paolo Albiero (Università di Padova), Martyn Barrett (University of Surrey), Rosalinda Cassibba (Università di Bari), Sebastiano Costa (Università della Campania), Angela Costabile (Università della Calabria), Francesca Cuzzocrea (Università Magna Graecia di Catanzaro), Cristiano Inguglia (Università di Palermo), Rosalba Larcan (Università di Messina), Francesca Liga (Università di Messina), Pasquale Musso (Università di Bari), Harriet Tenenbaum (University of Surrey, UK), Nora Wiium (Universitetet i Bergen, Norvegia), Maria Carmen Pichardo (Universidad de Granada, Spagna).

 

Riguardo Giulia Smecca

Giulia Smecca
Nata a Catania. Studentessa fuori sede di Scienze e Tecniche Psicologiche presso l'Università degli Studi di Palermo.

Leggi anche

COT_D4S_0005

Ristorazione universitaria, il servizio Ersu Palermo da lunedì 21 settembre 2020

Con l’inizio del nuovo anno accademico l’Ersu si prepara ad accogliere i nuovi studenti universitari …

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *