Home / #ErsuCultura / Il Cinema Tiffany riapre i battenti e diventa Multisala

Il Cinema Tiffany riapre i battenti e diventa Multisala

Il Cinema Tiffany di viale Piemonte, a Palermo, ritornerà ad aprire le sue sale per offrire nuovamente al pubblico la visione degli ultimi film in uscita. Si chiamerà Cityplex Tiffany e diventerà un multisala in grado di ospitare fino a 530 spettatori.

Da gennaio cominceranno i lavori che vedranno la ristrutturazione totale dell’ambiente con la creazione di ben quattro sale e la dotazione di nuove tecnologie che miglioreranno l’esperienza visiva e uditiva del pubblico.

Artefici della rinascita dello storico cinema, i fratelli Patti, già titolari del Cityplex Metropolitan di viale Strasburgo, che hanno affidato il progetto di restauro ad uno studio romano specializzato nella ristrutturazione di sale cinematografiche, lo stesso che si è già occupato dei lavori del nuovo Metropolitan.

La sala più grande avrà circa 300 posti e sarà dotata del sistema Dolby Atmos, la nuova frontiera dell’audio.

I lavori potrebbero finire la prossima estate, nella speranza che torni ad essere il cinema di punta del quartiere, proprio come lo era stato in passato. Il Tiffany, infatti, ha una storia molto lunga. Fu aperto negli anni sessanta e divenne per molto tempo punto di riferimento per tutti gli appassionati di cinematografia. Venne chiuso definitivamente nel 2011 a causa di divergenze tra i vari soci in merito al rinnovo delle sale e al loro adeguamento ai più recenti sistemi di proiezione.

La tendenza ormai è quella di dare un’offerta variegata nello stesso luogo, ambienti moderni con pochi posti, audio ad alta fedeltà, visione in 3D e sconti sui biglietti. Un po’ quello che hanno già fatto l’Uci Cinemas al Forum di Brancaccio, il Metropolitan in viale Strasburgo e l’Aurora di Tommaso Natale. La generale crisi dei monosala che ha portato la chiusura di cinema come il Fiamma, il Ciak, l’Astoria e la conversione in teatro del Jolly, del Dante e del Golden, dimostra che occorre stare al passo con i tempi e offrire allo spettatore un’esperienza a 360 gradi che non si limita alla semplice visione del film.

Riguardo Giorgia La Marca

Leggi anche

Teatro Biondo

Teatro Biondo, abbonamenti gratuiti “Biondo Valentino” a due spettacoli

Al fine di promuovere e incoraggiare la partecipazione degli studenti ad attività culturali, l’Ersu – …

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *