Home / #CampusLife / Migliorato il parcheggio bici a Giurisprudenza
bici

Migliorato il parcheggio bici a Giurisprudenza

Promessa rispettata: ad inizio mese, dopo una serie di furti di biciclette, il professore Aldo Schiavello, direttore del dipartimento di Giurisprudenza, aveva assicurato che vi sarebbe stato un intervento di revisione del parcheggio delle bici per garantire maggiore sicurezza agli studenti che frequentano la facoltà e, a distanza di circa 20 giorni, l’intervento c’è stato.

Tra la fine di marzo e l’inizio di aprile, alcuni studenti, dopo aver frequentato le lezioni di diritto, avevano ritrovato della loro bici nient’altro che una sola ruota legata con la catena alla rastrelliera. Nessuno aveva visto nulla e la telecamera, puntata verso l’uscita laterale dell’edificio, su piazza Bologni, non era in funzione. A chiedere un intervento immediato è stata l’associazione universitaria Scia – Spazio culturale Ius et Actio, che ha fatto pervenire al direttore del dipartimento le lamentele degli studenti. Sebbene la telecamera ancora non sia funzionante, il professore Aldo Schiavello ha promesso che nell’atrio sarà presente un vigilante e, nei giorni scorsi, è stata migliorata la postazione delle bici, con l’introduzione di elementi strutturali che bloccano il manubrio della bici, rendendo molto più difficili i furti.

Soddisfazione per i rappresentanti di Scia. “A seguito di un furto abbiamo constatato che le misure di sicurezza fossero poco idonee ad evitare i furti stessi e abbiamo subito segnalato la necessità di potenziare queste misure antifurto al dipartimento, che ha agito dopo poche settimane”, ha spiegato Alessandro Cammalleri, “è una grande soddisfazione il fatto di poter constatare che una rappresentanza autentica, sempre attenta e vigile alle esigenze del corpo studentesco, riesce anche ad essere efficace nel rapporto con le sedi competenti. La rappresentanza, ove fatta veramente, è davvero funzionale ed efficace”. Adesso gli studenti di giurisprudenza dovrebbero potersi recare in facoltà con la loro bicicletta senza più doversi preoccupare dei furti.

Riguardo Eliseo Davì

Eliseo Davì
Ho scritto un romanzo storico, "Societas", edito da BookSprint Edizioni. Sono Direttore del blog di informazione online "Il giornale di Isola" e ho collaborato con "L'ora". E nel frattempo studio, frequentando la facoltà di Giurisprudenza di Palermo.

Leggi anche

UniCrypto tour

UniCrypto tour, mercoledì 30 ottobre ad UniPa Gian Luca Comandini

Mercoledì 30 ottobre si svolgerà nell’Aula Magna “Vincenzo Li Donni” (Viale delle Scienze, ed.13- Plalermo) una tappa dell’UniCrypto tour, per la prima volta nell’Università degli Studi di Palermo grazie al lavoro di Starting Finance Club Palermo. Lo scopo dell’UniCrypto tour è quello di dipanare i dubbi e aumentare la consapevolezza degli universitari nei confronti del funzionamento del mondo delle criptovalute, per informarli su questo spaccato economico e per educarli ad un corretto approccio e utilizzo delle monete virtuali. All’evento interverrà Gian Luca Comandini.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *