Home / #Ambiente / Il più grande aliscafo al mondo nasce da un progetto UNIPA
foto ansa.it
foto ansa.it

Il più grande aliscafo al mondo nasce da un progetto UNIPA

E’ stato varato nella mattina del 24 marzo  “Gianni M”, il prototipo dell’aliscafo HF02 più grande al mondo presso il cantiere “HSC Shipyard” di Trapani.
L’aliscafo è stato finanziato all’interno del progetto “MIUR PON02” e realizzato in partenariato tra UniPa e Ustica Lines. Responsabile scientifico è stato il prof. Luigi Cannizzaro del dipartimento DICGIM presso la Scuola Politecnica dell’Università di Palermo.

foto: lanotiziatrapanese.it
foto: lanotiziatrapanese.it

“Abbiamo raggiunto un grande risultato di cui andare fieri: il varo dell’aliscafo più grande del mondo, il Gianni M. Il progetto è molto importante sia per il notevole risultato tecnico ottenuto, con il suo contenuto di innovazione tecnologica, sia per l’impatto che si è determinato sul territorio dal punto di vista socio-economico. Si è rivitalizzata, infatti, grazie al fondamentale contributo del nostro Ateneo, l’attività cantieristica di alto livello innovativo che proietta nuovamente la Sicilia in prima linea nel settore della progettazione e produzione di unità veloci marittimi per trasporto passeggeri. Si è concretizzata una mirabile sinergia tra UniPa e Ustica Lines che ha contribuito a determinare la scelta strategica della società di dare vita ad un proprio cantiere, la cui principale attività è quella della realizzazione di mezzi di unità navali sia per il rinnovo e ammodernamento della propria flotta che per la costruzione di unità richieste dal mercato internazionale. Ad oggi risultano impiegati in questa attività circa 80 unità tra ingegneri, tecnici e operai. Un grande risultato, di cui dobbiamo andare orgogliosi e fieri, per la nostra Università e per la Sicilia.” Commenta così il Rettore dell’Università di Palermo Fabrizio Micari tramite la sua pagina facebook.

Il  nuovo rivoluzionario mezzo è lungo 40 metri e può trasportare 350 passeggeri alla velocità di 40 nodi con due caterpillar da 2.000 Kw. Sarà immesso nei collegamenti con le isole Egadi ed è stato costruito a Trapani, nel cantiere navale di Vittorio Morace, luogo scelto per la sua ubicazione al centro del Mediterraneo. Alla cerimonia d’inaugurazione è intervenuto Ettore Morace, Amministratore delegato Usticalines, Rosario Crocetta, presidente della Regione Siciliana,  Giovanni Pistorio, Assessore delle infrastrutture e della mobilità della Regione Siciliana, Graziano Delrio, Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti. Madrina del varo Simona Vicari, sottosegretario di Stato al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

 

 

Riguardo Giuseppe Palazzotto

Studente in Ingegneria Informatica, Laurea Magistrale. E' stato rappresentante degli studenti presso la Scuola Politecnica ed il Consiglio di corso di studi. E' tra i fondatori del blog www.lalapa.it Nel sociale svolge attività con il Rotaract Club Palermo Agorà. E' stato giocatore a livello agonistico di scacchi ed ora nel tempo libero svolge attività riconosciuta dal Coni e dalla Federazione come istruttore ed arbitro.

Leggi anche

Mother breastfeeding child

Allattare, le ragioni spiegate alle giovani donne in 60 secondi

Il latte materno non è solamente il miglior alimento possibile per ogni neonato, ma è …

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *