Home / #ErsuCultura / Le Vie dei Tesori: Dieci luoghi da visitare di notte
Immagine: leviedeitesori.com
Immagine: leviedeitesori.com

Le Vie dei Tesori: Dieci luoghi da visitare di notte

Due weekend alla scoperta di Palermo in notturna attraverso Le Vie dei Tesori con visite guidate, installazioni di luce, mostre d’arte e architetture sonore. Nei fine settimana del 24 e 25 febbraio e del 3 e 4 marzo, dieci luoghi della città saranno eccezionalmente aperti dalle ore 20.00 alle 24.00 per consentire ai visitatori di fruire delle bellezze del capoluogo siciliano. L’iniziativa nasce in collaborazione con la Biennale Arcipelago Mediterraneo, attualmente in pieno svolgimento a Palermo, una manifestazione che ha lo scopo di essere un ponte tra le culture dei paesi del Mediterraneo. I dieci tesori, infatti, sono strettamente legati ad un’identità mediterranea e agli incroci di popoli che si sono susseguiti nel corso dei secoli.
I presenti non assisteranno a semplici visite guidate ma, all’ingresso di ogni monumento, attraverseranno delle vere e proprio “porte di luce”, installazioni luminose create da Luca Pulvirenti.
I luoghi interessati sono l’Archivio Storico Comunale, la Biblioteca Comunale, la Chiesa di san Giorgio de’ Genovesi, la Chiesa di San Giovanni de’ Napoletani, il Conservatorio di Musica V. Bellini, l’Oratorio di San Lorenzo, il Museo Internazionale delle Marionette Antonio Pasqualino, la Chiesa del SS. Salvatore, Palazzo Bonocore e la Chiesa del Piliere.
L’Oratorio di San Mercurio, invece, è fuori dall’itinerario de Le Vie dei tesori, ma anch’esso sarà straordinariamente aperto per ospitare la mostra Sacrosanctum, un percorso di 16 opere d’arte contemporanea che ripercorrono il tema del sacro.
L’Oratorio di San Lorenzo, invece, accoglierà la mostra Natività di Daniele Franzella ispirata all’omonimo quadro di Caravaggio trafugato nel 1969. L’oratorio ospiterà, inoltre, nell’ultimo weekend di febbraio, affascinanti architetture sonore ispirate alla multiculturalità e realizzate da Alessandro Librio con Orient/Occident. Il week end di marzo, invece, vedrà impegnato, Paolino Canzoneri con No/Stress  alla chiesa di San Giovanni dei Napoletani, mentre Lino Costa, Orazio Maugeri, Francesco Calabria si esibiranno con Cartesian in altrettante architetture sonore alla chiesa del Piliere.
Ai visitatori sarà richiesto il contributo di 1 euro, il cui ricavato servirà a finanziare il progetto di restauro di un monumento della città che verrà scelto sul web attraverso una votazione sulla pagina Facebook de Le Vie dei Tesori.

Riguardo Giorgia La Marca

Leggi anche

primavera shima

La pianista Primavera Shima per l’ultimo concerto della stagione di Palermo Classica

Per la rassegna invernale “Passione e Impeto” di Palermo Classica, domenica 7 aprile alle ore 19.15 si terrà il concerto della pianista Primavera Shima, acclamata pianista australiana di fama internazionale, che chiuderà la stagione. Interprete di raffinata tecnica, virtuosismo e riflessione, eseguirà un programma dedicato a P.I. Tchaikovsky, S. Rachmaninov e F. Liszt/Wagner. La rassegna“Passione e Impeto” , in programma dal 16 dicembre al 7 aprile 2019, si svolge all’interno dell’Auditorium San Mattia dei Crociferi, in via Torremuzza 29 alla Kalsa. La chiesa, con l’annesso convento, fu edificata nel 1686 da Giacomo Amato, per i Padri Crociferi, ed è disposta su un lotto stretto e lungo. Il prospetto sulla via Torremuzza unisce al rigore tardo-rinascimentale il vigore plastico delle membrature in pietra; sopra il portale principale è un medaglione con l’immagine in stucco di S. Mattia. Presenta una forma particolarmente rara: ha pianta ottagonale coperta da grande cupola. L’edificio conventuale e la chiesa, dal 1886 sono passati di proprietà al Comune e sono stati adibiti ad uffici, oltre ad ospitare mostre ed eventi culturali.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *